OK!Mugello

Vittime della strada, a Rufina arriva il servizio di sostegno psicologico in collaborazione con l’Associazione Gabriele Borgogni Onlus

Il progetto è partito da Firenze ed è stato esteso ad altri Comuni della Regione Toscana

  • 150
Sostegno Psicologico Sostegno Psicologico © Ordine degli psicologi
Font +:
Stampa Commenta

Grazie a un protocollo d’intesa siglato tra il Comune e l’Associazione Gabriele Borgogni Onlus, arriva anche a Rufina il sostegno psicologico per i familiari delle vittime della strada e per gli operatori della Polizia Municipale.

Il progetto, partito da Firenze ed esteso ad altri Comuni della Regione Toscana, consentirà al Comune di Rufina di avere la collaborazione di personale qualificato per fornire servizi di sostegno psicologico, pronto a intervenire in situazioni delicate come gravi sinistri stradali, a condurre colloqui individuali di sostegno psicologico per familiari e operatori della Polizia Municipale che ne faranno richiesta, nonché a organizzare incontri di supporto psicologico per gruppi di operatori coinvolti in questi eventi (debriefing).

L'Associazione Borgogni, fondata in memoria di Gabriele, tragicamente scomparso in un sinistro stradale nel 2004, si è dedicata a promuovere la sicurezza e l'educazione stradale e a offrire un sostegno essenziale alle famiglie colpite da tragedie simili.

Questo progetto aiuterà i cittadini ma anche gli operatori della Polizia Municipale, che spesso si trovano ad affrontare i traumi derivanti da sinistri stradali gravi, situazioni per le quali raramente si è preparati ma che fanno parte del lavoro. Il progetto, promosso dall'Associazione Gabriele Borgogni, è reso possibile grazie ad un contributo della Fondazione CR Firenze e della Regione Toscana, ed vede il patrocinio della Regione Toscana, dell’Ordine degli Psicologi della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze, oltre alla collaborazione con l’Associazione Cerchio Blu.

"Sono soddisfatto di questo progetto - commenta il sindaco di Rufina Vito Maida - perché testimonia una sensibilità importante verso le famiglie delle vittime della strada. L’associazione Borgogni è in grado di fornire il supporto di cui i familiari delle vittime hanno bisogno in un momento così delicato; avere questo strumento sul territorio è un valore per la comunità di Rufina”

“Continua ad ampliarsi uno dei progetti a cui tengo di più, nato proprio da una necessità, da una mancanza che io stessa ho vissuto in prima persona. Con l’esperienza di Firenze - dichiara Valentina Borgoni, presidente dell’associazione Borgogni - abbiamo potuto consolidare un servizio che vuole aiutare le persone in un momento di grande solitudine e disperazione e gli operatori che si trovano a gestire momenti di criticità non semplici. Secondo noi è un progetto di grandissima umanità”.

Nel 2023 – dice Rossella Capecchi, consigliera dell’Ordine degli Psicologi della Toscana - sono stati 300 gli psicologi che hanno presentato domanda per dare sostegno psicologico ai familiari delle vittime di incidenti stradali e agli agenti della polizia municipale. Con la firma di oggi a Rufina, sono 28 i Comuni dell’area fiorentina che hanno sottoscritto questo protocollo d’intesa. Sono numeri che dimostrano la necessità di questo tipo di sostegno e al tempo stesso la grande sensibilità dimostrata dalla comunità degli psicologi toscani”.

Da oggi il bando per partecipare al progetto sarà disponibile per 15 giorni sul sito dell’Associazione: www.gabrieleborgogni.com

Lascia un commento
stai rispondendo a