OK!Mugello

Pendolari sicurezza in allarme, Giannelli (centrodestra) denuncia il degrado

Il tema della sicurezza è destinato a giocare un ruolo chiave nella prossima campagna elettorale

  • 116
Giannelli Giannelli © Giannelli
Font +:
Stampa Commenta

"Firenze è ormai una città senza sicurezza". È l'allarme lanciato da Giampaolo Giannelli, capogruppo del centrodestra a Dicomano, che si fa portavoce delle preoccupazioni dei pendolari del Mugello. Due episodi recenti, l'omicidio di un 19enne in Largo Alinari e l'accoltellamento di un 21enne alla fermata della tranvia Strozzi-Fallaci, hanno acceso i riflettori sulla criminalità dilagante nelle zone limitrofe alle stazioni ferroviarie e alle fermate della tranvia. "I pendolari, soprattutto donne e persone anziane, sono terrorizzati", afferma Giannelli. "La situazione è insostenibile e indegna di una città come Firenze".

La Lega, da sempre in prima linea per la sicurezza dei cittadini, denuncia l'abbandono in cui versa la città sotto l'attuale amministrazione. "Il livello di violenza e criminalità è fuori controllo", sostiene Federico Bussolin, esponente del Carroccio fiorentino.

Giannelli conclude auspicando una vittoria del centrodestra alle prossime elezioni amministrative: "La sicurezza non è un valore negoziabile. Serve un cambio di rotta per restituire ai cittadini la tranquillità che meritano".

Le richieste del centrodestra:

  • Maggiore presenza delle forze dell'ordine nelle zone a rischio
  • Implementazione di sistemi di videosorveglianza
  • Piani di sicurezza mirati per le fasce più deboli della popolazione

Il tema della sicurezza è destinato a giocare un ruolo chiave nella prossima campagna elettorale. La sfida per il futuro di Firenze è quella di riconquistare la fiducia dei cittadini e restituire loro la serenità di vivere e muoversi liberamente in città.

Lascia un commento
stai rispondendo a