OK!Mugello

Si masturba in un parcheggio pubblico e infastidisce una sedicenne

Nei guai per tentata violenza sessuale aggravata un 19enne di origine straniera.

  • 170
Polizia Polizia © Polizia
Font +:
Stampa Commenta

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha eseguito il fermo d’indiziato di delitto nei confronti di un 19enne di origine straniera, accusato del reato di tentata violenza sessuale aggravata.

La persona fermata si trova ora al carcere fiorentino di Sollicciano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa della convalida della misura precautelare richiesta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze.

L’episodio in questione sarebbe avvenuto domenica pomeriggio, intorno alle 14.30, alla fermata di un bus in un parcheggio del quartiere di Novoli, dove, secondo quanto ricostruito, una ragazza appena sedicenne, sarebbe stata avvicinata da un uomo verosimilmente intento a compiere degli atti di autoerotismo.

La vittima, infatti, non sarebbe riuscita in alcun modo a prendere le distanze dallo sconosciuto, sia per l’estrema vicinanza sia per l’evidente sproporzione fisica del presunto autore del gesto. 
La scena sarebbe avvenuta sotto gli occhi di alcuni passanti che sarebbero intervenuti in difesa della giovane e avrebbero contattato subito il numero d’emergenza 112 Nue.
Immediato l’intervento delle volanti di via Zara che hanno bloccato l’uomo ancora sul luogo dei fatti.
Quest’ultimo, infatti, dopo essere stato identificato è stato poi accompagnato dagli agenti in carcere.

Si precisa che l’effettiva responsabilità della persona indagata e sottoposta a fermo di indiziato di delitto nonché la fondatezza delle ipotesi d'accusa a suo carico, dovranno essere sempre valutate nel corso del successivo processo e che al momento la stessa è assistita da una presunzione di innocenza.

Lascia un commento
stai rispondendo a