L’inferno ed il paradiso interpretati da Carlina Torta

Successo per la performance dedicata a Dante, al Corsini con Stefano Corsi e Caterina Zaru

Spettacolo
visibility178 - giovedì 23 settembre 2021
di Massimiliano Miniati
Più informazioni su
Carlina Torta in scena
Carlina Torta in scena © okmugello

L’avevamo già vista a Frascole il primo agosto scorso ed eravamo rimasti incantati, ma il teatro ha dato alla performance dedicata a Dante una forza ed un’emozione che lo spettacolo all’aperto purtroppo non riesce a dare. Senza i classici rumori della natura ed il vento, sul nero del fondale, con le luci di grande effetto, tutta la situazione ha preso una piega completamente diversa.

Il pubblico preso per mano da Caterina Zaru che prima dei canti ne ha fatto una sintesi in “Italiano” ha seguito la straordinaria attrice ne l’ “Inferno V” e “Paradiso XXXIII” da La divina commedia di Dante Alighieri. Carlina Torta ha ridato un significato alle moltissime letture realizzate in occasione dei 700 anni del sommo poeta, regalando al pubblico un bellissimo spettacolo.

Accompagnata dalle note dell’arpa celtica dell’eccezionale Stefano Corsi  uno dei fondatori dello storico gruppo di musica irlandese Whisky Trail, Carlina Torta si è immersa nei versi rendendoli fruibili a tutti. Caterina Zaru sul palco dell’orchestra, Corsi con l’arpa illuminata dai led azzurri  e Carlina perfettamente in “Parte” hanno offerto agli spettatori una mise-en-espace spettacolare anche da punto di vista scenico, con le luci giuste, una colonna sonora meravigliosa e tutta l’intensità che solo tre grandi professionisti riescono a sprigionare.

 

Lascia il tuo commento
commenti