Storie di lavoro nel Primo Maggio del Pd Vaglia.

Politica
visibility394 - sabato 01 maggio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Primo Maggio del Pd Vaglia
Primo Maggio del Pd Vaglia © N.c.

Il Primo Maggio del Pd di Vaglia:

Oggi abbiamo voluto festeggiare il primo maggio ricordando i caduti sul lavoro, deponendo una corona sul monumento di Piazza Demidoff a Pratolino. È stata un’occasione per incontrarci e parlare di un tema, quello del lavoro, che oggi più che mai è al centro dell’interesse (e delle preoccupazioni) di ciascuno di noi. Un tema che da troppo tempo è ridotto a una questione economica, sempre associato a parole come produttività, competitività, flessibilità; tutto subito e al minor costo possibile.

La grave situazione in cui ci troviamo a vivere ha messo in luce in modo definitivo la fragilità e l’inadeguatezza di tale approccio; le parole sono cambiate: crisi, diseguaglianza, precarietà. La produzione sconta gravi difficoltà logistiche, la competitività è inquinata dalla mancanza di regole comuni, la flessibilità diventa ostacolo per l’accesso al lavoro delle nuove generazioni.

Perché il lavoro è altro.

Marco ci ha ricordato che il lavoro è il fondamento della nostra Repubblica, una conquista che è il punto di arrivo di una lunga lotta contro un mondo che considerava ‘sporcarsi le mani’ un’attività da riservare agli ultimi.

Alessandra, con la sua testimonianza di chi vive direttamente l’emergenza sanitaria, ci ha fatto riflettere su cosa significa mettersi interamente in gioco per svolgere il proprio lavoro.

Massimo ci ha raccontato dell’angoscia di chi ha visto il suo lavoro interrotto e non ha certezze per il futuro, e della grande difficoltà ad adattarsi alla situazione, soprattutto nelle piccole cose che scandiscono il nostro quotidiano.

Andrea ci ha fatto notare che la condizione del lavoratore precario prefigura una instabilità che va oltre la questione economica, per toccare aspetti che riguardano il nostro ruolo nella società e perfino la nostra identità.

È stata un’occasione per ricordare che i valori che sono all’origine di questa ricorrenza non sono affatto da relegare a un passato ormai superato, ma sono più che mai attuali e ringraziamo tutti coloro che hanno voluto partecipare per riaffermarlo.

Buon Primo Maggio a Tutti.

Lascia il tuo commento
commenti