Firenzuola esclusa dal bando. Triberti: Tutti erano informati. E a Buti: 'Dichiarazioni inopportune'

Sono 15 i milioni richiesti per la qualità dell'abitare in Mugello, grazie a "Pinqua". Ma Firenzuola è rimasta esclusa

Politica
visibility962 - venerdì 26 marzo 2021
di Redazione
Più informazioni su
Tommaso Triberti
Tommaso Triberti © Profilo Facebook

Triberti: "Tutti gli interlocutori informati e aggiornati dalla Città Metropolitana. Le polemiche non sono fondate, ma si può guardare avanti". Il 'Pinqua', bando nazionale per la qualità dell'abitare, osserva Tommaso Triberti, Sindaco di Marradi e consigliere delegato della Città Metropolitana, "è una grande opportunità per l'area metropolitana e lo è, ovviamente, per tutto il territorio del Mugello".

La proposta riguardante il territorio mugellano comprende 13 interventi per un valore complessivo di quasi 15 milioni di euro. Si tratta "di una delle cifre più consistenti che potrebbe essere indirizzata al territorio negli ultimi anni e di cui potrebbe beneficiare la popolazione mugellana. Attendiamo l'esito, auspicando sia positivo”.

Spiegano quindi dalla Città Metropolitana di Firenze: Nei mesi scorsi la Città Metropolitana, con la consigliera delegata alla Pianificazione territoriale Monica Marini e il supporto scientifico dell’Università di Firenze – Dipartimento di Architettura (Dida), ha svolto un ruolo di cabina di regia per raccogliere proposte dei Comuni dell'area metropolitana coerenti con il suo Piano Strategico e di recente ha presentato al bando nazionale tre macroproposte, 'Home in central Metropolis' (ambito metropolitano centrale), 'Home in inner Metropolis' (Mugello) e 'Home in Midsize Cities' (Empolese Valdelsa), ognuna per un valore di 15 milioni di euro con un cofinanziamento aggiuntivo di risorse di 989.716 da parte dei Comuni del Mugello e di 8.845.000 euro dall'Empolese Valdelsa.

E' stato "un percorso importante, svolto in modo egregio dagli uffici della Città Metropolitana e Unifi e che ha coinvolto i comuni tramite il coordinamento dell'Unione. A questo proposito vorrei rivolgere un ringraziamento ai Sindaci come ai tecnici comunali", continua il consigliere delegato Triberti.

Gli interventi proposti sono numerosi, principalmente a tema sociale, perchè il bando lo richiedeva, con una carattere e una rilevanza zonale. Anche per quanto riguarda il Mugello. Alla luce di tutto questo, "sono sinceramente dispiaciuto per i progetti di Firenzuola non entrati nella proposta per il Pinqua ma nei bandi queste sono situazioni che possono verificarsi quando i progetti non soddisfano i requisiti previsti o per i tempi. Posso comprendere il rammarico del Sindaco di Firenzuola ma allo stesso tempo ritengo certe dichiarazioni inopportune, con critiche infondate e, se posso, ingenerose. Non mi interessa alimentare polemiche, tengo tuttavia a ribadire che la Città Metropolitana ha aggiornato tutti gli interlocutori, compatibilmente con i tempi dettati dal bando, in modo puntuale, in un rapporto di piena disponibilità con tutto il territorio".

L'iter "è stato corretto, trasparente e di piena disponibilità. Credo che per i cittadini di Firenzuola potranno presentarsi altre opportunità e ognuno farà la propria parte, iniziando dal Comune di Firenzuola. Intanto auguriamoci che le proposte vengano finanziate: 45 milioni per l'area metropolitana, di cui 15 milioni per il territorio del Mugello con progetti che prevedono servizi e attività a favore dei cittadini. Un grande beneficio per tutti".

Lascia il tuo commento
commenti