Il Documento Valutazione del Rischio: valutazione dello stress

In Vetrina
visibility55 - mercoledì 22 giugno 2022
di Redazione
Valutazione dello stress
Valutazione dello stress © Elisa Ventur

l DVR, Documento di Valutazione del Rischio, è un documento obbligatorio per tutte le aziende. Ogni azienda, ad inizio attività e poi periodicamente, è obbligata ad effettuare una valutazione dei rischi correlata allo svolgimento dell’attività lavorativa all'interno dell’impresa.

Uno dei fattori di rischio che si deve tenere in considerazione durante la valutazione e la successiva redazione del documento è quello relativo allo stress, o meglio al cosiddetto Stress Lavoro Correlato.

Stress Lavoro Correlato: cos’è

Lo stress, in generale, è definito come uno stato di tensione nervosa, talvolta logorante, che viene avvertita dal soggetto in relazione ad eventi, circostanze, responsabilità o altro che agiscono come fattori di stress.

Lo stress lavoro correlato è uno stato di tensione correlata al lavoro e in particolare ad una situazione in cui il lavoratore non si sente in grado di rispondere alle aspettative riposte in loro o alle richieste del superiore.

Oltre ad uno stato di agitazione emotiva, lo stress lavoro correlato può provocare anche disfunzioni di natura fisica.

Valutazione dello stress lavoro correlato: obbligo di legge

Valutare lo stress lavoro correlato come fattore di rischio è obbligatorio per legge. In particolare, dal 2010, le linee guida per la valutazione del rischio prevedono che la valutazione dello stress lavoro correlato come fattori di rischio sia obbligatoria per Legge.

Come si valuta lo stress lavoro correlato?

Una valutazione dello stress lavoro correlato si effettua mediante l’analisi, all’interno del contesto lavorativo, di alcuni fattori. Questi sono i fattori di stress, o fattori scatenanti, e per farne una valutazione si deve valutare e dare una descrizione di:

  • l’organizzazione dei processi lavorativi: come viene pianificato l’orario e i turni, che tipo di autonomia hanno i dipendenti, quali sono i carichi di lavoro…
  • l’ambiente all’interno del quale si svolge il lavoro: presenza di rumori, presenza di calore, sostanze pericolose o altro…
  • la comunicazione
  • altri fattori soggettive come pressioni sociali, percezione di mancanza di aiuto, e così via.

Riduzione del rischio

Il documento di valutazione del rischio, oltre ad una descrizione dei fattori elencati nel paragrafo precedente, può anche dare indicazione delle strategie che si intendono adottare per ridurre il rischio di stress lavoro correlato.

Come effettuare la valutazione del rischio di stress lavoro correlato

Come per la valutazione del rischio in generale, e per la redazione del DVR, il datore di lavoro (che, come ricordiamo, è il responsabile di questa valutazione, obbligatoria per legge) può avvalersi della collaborazione di professionisti del settore.

E’, anzi, raccomandato rivolgersi ad una società specializzata in sicurezza sul lavoro: eventuali incompletezze nel DVR possono essere causa di sanzioni.