LaTop10.it consiglia: Come scegliere il miglior cellulare per anziani?

In Vetrina
visibility244 - giovedì 27 maggio 2021
di Redazione
Cellulari per anziani, quale scegliere?
Cellulari per anziani, quale scegliere? © Daniel Romero

Sul rapporto tra le persone anziane e gli smartphone, in Italia esiste una letteratura vastissima a base di papà che non sanno come riattaccare il telefono e mamme che trattano lo smartphone alla stregua di un oggetto indemoniato. Si parla molto meno, invece, di quanto lo smartphone sia essenziale dopo una certa età. Un telefono permette agli anziani non solo di effettuare delle chiamate in caso di emergenza ma anche, con le giuste app, di essere ritrovati nel caso si perdano. Inoltre, riduce l’isolamento sociale e stimola il cervello a mantenersi giovane. 

È, però, necessario che si tratti del telefono giusto, cioè con caratteristiche che stimolino le persone in età a utilizzarli, e non si rivelino, al contrario, troppo ostici e respingenti. Va detto, poi, che ci sono diversi tipi di smartphone per anziani, e quindi la scelta è ampia e in grado di accontentare sia chi ha molta dimestichezza con la tecnologia, sia chi, al contrario, a malapena riesce a fare una chiamata. In questo articolo vedremo allora come orientarci nella scelta. Pronti? Cominciamo!

Mettere le esigenze al primo posto: a cosa guardare quando si cerca un cellulare per anziani

Come abbiamo detto, i telefoni per anziani non sono tutti uguali. Al contrario, esistono diversi modelli in grado di accontentare le più svariate esigenze. Ed è proprio da queste che bisogna partire. Cominciamo dall’hardware: alcuni anziani hanno difficoltà a vederci bene. È quindi necessario cercare dei modelli con tasti di ampie dimensioni per gli anziani che hanno bisogno non solo di una tastiera fisica, ma anche di pulsanti comodi da premere, e con uno schermo grande per chi ha problemi di vista. Allo stesso tempo, però, alcuni maneggiano con difficoltà gli smartphone più larghi, e quindi potrebbero trovarli scomodi. O ancora: c’è bisogno di una tastiera fisica o riescono a usare il touch screen? In alcuni casi potrebbe essere addirittura più indicato acquistare un tablet.

Passiamo poi alle funzionalità: mentre ci sono delle persone avanti con gli anni che potrebbero addirittura avere difficoltà a capire come si effettua una telefonata, altri hanno invece maggiore dimestichezza con gli smartphone, e anche determinate aspettative. Quali? Per esempio, scattare foto ai nipotini. O anche navigare in rete. In questi casi uno smartphone con una buona capacità di memoria e un browser facile da usare può essere la scelta più indicata. Un altro punto fondamentale è se si desidera, ad esempio, avere delle app che controllano la salute, magari collegate a uno smartband.

Che modelli offre il mercato?

A tutte queste esigenze diverse, il mercato ha risposto con dei modelli che, pur rientrando tutti nella comune denominazione di telefoni per anziani, hanno caratteristiche anche molto diverse tra loro. I più semplici e facili da usare sono “solo” cellulari, cioè non hanno connessione ma servono solo per effettuare e ricevere chiamate, e ovviamente per i messaggi. Si tratta di modelli piatti o a conchiglia, con pulsanti ampi, un’ottima illuminazione e schermi grandi ma non ingombranti. La maggior parte include anche un tasto di emergenza, così che in caso di malesseri improvvisi sia possibile chiamare subito i soccorsi.

Quanto agli smartphone, invece, i migliori modelli pensati appositamente per gli anziani hanno accesso ad internet e ai social media, e si caratterizzano per funzionalità come: schermi ampi ma allo stesso tempo comodi da tenere in una mano, buona durata della batteria, pulsante di emergenza, possibilità di digitazione vocale, buone fotocamere. In questo settore troviamo anche degli smartphone progettati per un doppio uso, nel senso che sono destinati a tutti, ma modificando le impostazioni possono essere personalizzati proprio per renderne l’uso più semplice ai più anziani, con un layout dedicato e un menù semplificato.

Per concludere: a ciascuno il suo

Insomma, abbiamo visto che esistono cellulari e smartphone dedicati al mondo dei “grandi adulti” con caratteristiche e funzionalità anche molto diverse tra loro. Il consiglio, se si vuole andare sul sicuro, è di osservare le esigenze e le abitudini di chi lo utilizza. Ad esempio, si tratta di persone che usano il computer? Amano mostrare le foto della famiglia ai loro amici? Vivono distanti e potrebbero trovare comode le videochiamate? Volete essere sicuri di sapere sempre dove si trovano? Hanno problemi di vista? Sono le risposte a queste domande che determinano il miglior cellulare per anziani!