Coronavirus, c'è aria di primavera e tutti escono fuori: boom di denunce

A Firenze e dintorni 396 persone sanzionate in tre giorni da Polizia, Carabinieri e Finanzieri

Cronaca
visibility1764 - lunedì 06 aprile 2020
di Alessia Benelli
Controlli della polizia in piazza Signoria
Controlli della polizia in piazza Signoria © Polizia di Stato

Boom di denunce tra giovedì, venerdì e sabato scorso a persone che sono state trovate fuori senza un giustificato motivo in tutta la provincia di Firenze. Il bel tempo, l'aria di primavera e la percezione - errata - che l'emergenza Coronavirus stia volgendo al termine ha spinto molti a uscire, seppur consapevoli di non doverlo fare.

Polizia, carabinieri e finanzieri hanno elevato 396 multe e denunce (su un totale di 10.370 persone controllate).

Il lassismo dei fiorentini (ma in realtà di tutti gli italiani) preoccupa molto le istituzioni. Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha fatto sapere che aumenteranno notevolmente i controlli in città.

Non solo accertamenti da parte del personale delle forze dell'ordine ma anche attraverso strumenti iper-tecnologici. Il comune di Campi Bisenzio sta utilizzando dei droni per accertare che si rispettino le misure disposte per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. Lo rende noto l'amministrazione comunale. I droni servono soprattutto per scoprire eventuali assembramenti a supporto delle pattuglie della polizia municipale a terra.

Il comandante della polizia municipale campigiana Francesco Frutti spiega che sono impiegati "quattro droni capaci di raggiungere un'altezza di 40 metri e con un raggio di visibilità di ben 150 metri per coprire 13 zone".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Piero ha scritto il 06 aprile 2020 alle 13:31 :

    Toscana, regione di cacciatori. Qualcuno attaccherà al muro le pale, non del daino, ma di qualcos'altro. Rispondi a Piero