Una perla del Mugello. I tradizionali ritrovi a Santa Maria all'Eremo

Attualità
visibility1461 - venerdì 21 giugno 2019
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Una perla del Mugello. I tradizionali ritrovi a Santa Maria all'Eremo
Una perla del Mugello. I tradizionali ritrovi a Santa Maria all'Eremo © n.c.

Arrivare a Santa Maria all’eremo, una antichissima chiesetta sotto la parrocchia di San Godenzo, non è facile visto e considerato che si trova in una piccola vallucola  incastonata dai contrafforti appenninici del passo del Muraglione, ma quando ci si arriva, dopo cinque chilometri di una strada poderale del tutto sterrata, (a sinistra un chilometro prima della sommità del Muraglione), è un affresco fra arte, storia, fede, natura e paesaggio.

Questo antichissimo Eremo, risale addirittura  al 1028 quando il Vescovo Jacopo aveva ai Frati di San Benedetto dell’Abbazia di San Gaudenzio, concesse la ”Ecclesiam Sancte Mariea de Heremo”, fino al 1838 quando la chiesa fu distaccata dalla Potesteria di Dicomano e assegnata alla giurisdizione del Vicario Regio di Rocca San Casciano. La gente che in quei luoghi  è nata, ha lavorato, vissuto per tanti anni nei casolari sparsi qua e là, dopo un totale abbandono, ha deciso, nonostante che molti se ne fossero andati da tanti anni,  di recuperarla e restaurarla, compreso il piccolo cimitero attiguo dove sono sepolti generazioni di abitanti dell’Eremo. Otto anni orsono con una bella festa la chiesa fu riconsacrata e ricelebrata la Santa Messa.

Eravamo presenti poichè gentilmente invitati e non credevamo che in quel luogo giungessero tantissime persone, per rivedere  quei posti, dove avevano vissuto, dove erano nati i loro nonni, i loro bisnonni, i loro progenitori, e in quel clima di ritrovata amicizia (molte persone non si incontravano da 20/30 anni), di  gioia, di pace, di una fede ancora profonda, scoprimmo tante belle cose di una vita vissuta; i campi, i boschi, le maggiatiche, i pratoni con bestie libere al pascolo, capre, pecore, cavalli,  in un silenzio 'assordante'.

Questi amici ci hanno portato una locandina chiedendoci – e lo facciamo con tutto il cuore – di ricordare che anche quest’anno per chi volesse raggiungere l’Eremo di Santa Maria sotto il Muraglione ci saranno quattro funzioni religiose;  domenica 23 giugno 2019  dalle ore 16 partendo dal crocione per la consegna dei rosari verso l’Eremo; domenica 21 luglio 2019  dalle ore 16 con la Festa dell’Eremo e dopo la Santa Messa la festa nei prati dell’Eremo; infine domenica 18 agosto 2019, Rosario e Santa Messa, benedizione dell’acqua e preghiera per i malati con imposizione delle mani.

Chi non conosce questo piccolo paradiso di Santa Maria all’Eremo, e volesse conoscerlo, basta che si segni le date. Chi ama il Mugello non se ne pentirà.

Foto

 

Lascia il tuo commento
commenti