Elisa Marianini ricorda Fabrizio De Andre’ con “Volammo davvero in direzione ostinata e contraria”

Attualità
visibility755 - giovedì 23 agosto 2018
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Elisa Marianini ricorda Fabrizio De Andre’  con “Volammo davvero in direzione ostinata e contraria”
Elisa Marianini ricorda Fabrizio De Andre’ con “Volammo davvero in direzione ostinata e contraria” © n.c.

Anche se manca ancora qualche giorno, vogliamo ricordare a tutti gli amanti d’arte ed ai tanti estimatori dell’artista Elisa Marianini, di una mostra titolo “Volammo davvero in direzione ostinata e contraria” dedicata a Fabrizio De André che sarà inaugurata domenica 16 settembre 2018 e terminerà il giorno venerdì 11 gennaio 2019, presso lo Studio-Atelier della pittrice in Località La Torre Via Provinciale 14/h Scarperia San Piero.

Dopo l’inaugurazione ogni sabato pomeriggio alle ore 17.00 sono previste visite guidate gratuite cui è possibile prendere parte liberamente anche se è gradita la prenotazione al numero 3392933799. Il primo sabato successivo all’inaugurazione in contemporanea con il primo festival promosso a Firenze su “L’eredità delle donne” di Serena Dandini nei giorni 21, 22, 23 settembre, nello stesso Studio/Atelier, si svolgerà  sabato 22 settembre 2018 alle ore 17.00 un evento patrocinato dall’Unione dei Comuni e varie associazioni che riguarda il legame tra alcuni dipinti che uniscono i pensieri della poetessa  argentina Alfonsina Storni a quelli del cantautore genovese Fabrizio De André.

Com’è nostra tradizione di questo evento di alto spessore artistico e culturale, avremo modo e tempo di riparlarne su OK!Mugello, ricordando fra l’altro che a novembre 2018, in occasione degli eventi organizzati a Villa Pecori Giraldi per il Centenario della Vittoria della Grande Guerra, in collaborazione con il Rotary Club Mugello, Elisa Marianini sarà insieme allo scrivente di queste note ed al dott. Stefano Faucci, per una serata dedicata a questa significativa data della storia d’Italia.

Elenco delle opere della mostra

I dipinti sono eseguiti secondo una tecnica artigianale dove prevale l’utilizzo dell’encausto e della malta, uniti a colori metallici preparati con pigmenti iridiscenti e leganti naturali, oltre all’impiego di colori acrilici, tempere, oli e vernici, foglia oro e foglia argento. Di seguito le opere esposte e le canzoni alle quali sono legate in ordine di anno di creazione:

  • 1999

    • Ricordando Fabrizio (Via del Campo)

  • 2010

    • La diversità 1 (Un giudice)
    • La diversità 2 (Un giudice)
    • E 14 (Quello che non ho)
    • Disillusione (La ballata dell’eroe)
    • Le stagioni della vita (La stagione del tuo amore)
    • Vanitas 1 bozzetto (La morte)
    • Vanitas 1 (La morte)

  • 2011

    • L’albero della neve fiorito di stelle rosse (Fiume Sand Creeck)
    • Idillicamente opaco 1
    • Idillicamente opaco decorato su camino

  • 2012

    • L’ultimo vecchio ponte (Preghiera in Gennaio)
    • Il pozzo profondo (Andrea)
    • L’ostinazione di Icaro (La cattiva strada)

  • 2016

    • La danza di Salomè (La ballata dell’amore cieco)
    • Vanitas 2 (La morte)
    • Vanitas 3 (La morte)
    • Vanitas 4 (La morte)
    • Vanitas 5 (La morte)

  • 2017

    • Partir decisivo (La cattiva strada)
    • Cavalva l’onda (Amore che vieni amore che vai)
    • Fiore violato (Nancy)
    • Laudate Hominem (Laudate Hominem)

  • 2018

    • Mille papaveri rossi 1 (La guerra di Piero)
    • Mille papaveri rossi 2 (La guerra di Piero)
    • Sarete per sempre coinvolti (Canzone del Maggio)
    • Scivolando nel fiume (La canzone di Marinella)
    • A forza di essere vento (Khorakhanè)
    • Amor sacro e amor profano (Bocca di rosa)
    • Il Boss (Don Raffaè)
    • La stagione del tuo amore 1 (La stagione del tuo amore)
    • La stagione del tuo amore 2 (La stagione del tuo amore)
    • Idillicamente opaco 2
    • Idillicamente opaco 3
    • La voce della conchiglia 3

Breve Biografia di Elisa Marianini

Elisa Marianini nasce a Firenze nel 1967. Figlia d’arte, specializzata in tecniche di riproduzione di dipinti antichi e moderni. Esegue ritratti, decorazioni, dipinti, trompe l'oeil, restauri. Le sue opere contemporanee legano il figurativo all’astratto e sono ricche di significati simbolici e allegorici cari all’arte del Rinascimento, recuperando e proponendo un “Nuovo Umanesimo”. Laureata in Storia e Tutela dei Beni Artistici e in Storia dell’Arte Moderna, fornisce consulenza in ambito artistico, rilasciando expertises, oltre all’attività d’insegnamento di Corsi di Storia dell’Arte e Corsi di Pittura per vari livelli.

Ha tenuto mostre personali e collettive. Le sue opere figurano in collezioni private a New- York, Jupiter, Parigi, Losanna, Oslo, Brescia, Firenze, Milano, Roma, Siena, Torino. Esposizione permanente dei suoi lavori nei propri laboratori.

 

Lascia il tuo commento
commenti