Giornate Nazionali ADSI 2016. Cortili, giardini di dimore storiche aperte al pubblico

Attualità
visibility230 - venerdì 06 maggio 2016
di Saverio Zeni
Più informazioni su
Giornate Nazionali ADSI 2016. Cortili, giardini di dimore storiche aperte al pubblico
Giornate Nazionali ADSI 2016. Cortili, giardini di dimore storiche aperte al pubblico © n.c.

In occasione delle Giornate Nazionali, A.D.S.I. Toscana apre i cancelli e le porte di cortili e giardini di oltre 80 dimore storiche nella giornata di domenica 22 maggio. La XXI edizione di Cortili e giardini aperti si arricchisce di nuovi percorsi in campagna con 8 residenze nel Mugello e in Val di Sieve, 5 nelle Crete Senesi, 11 Ville Pisane e 3 Lucchesi, 5 a Pontremoli e Lunigiana. Numerose anche le aperture che animano le meravigliose città d’arte toscane: 5 nel cuore di Siena, 6 a Lucca, 10 a Pisa fino a 29 nel centro storico di Firenze. 

Nel Mugello, Villa Torre Palagio contribuirà a diffondere la conoscenza delle dimore storiche private, lasciando aperte le porte del proprio parco e delle sale interne della Villa per tutta la giornata con orario continuato dalle 10:00 alle 19:00, e organizzando due conferenze, una la mattina ore 11:00, e una il pomeriggio ore 16:00, che vedranno come relatrice la Dottoressa Francesca Curcio, rinomata guida turistica specializzata nella provincia di Firenze, Siena e Arezzo.

La conferenza inizierà trattando della storia antica del Mugello partendo dagli Etruschi e delle loro vie di comunicazione con il Casentino ed altre aree della Toscana, per poi proseguire nell'alto Medio Evo parlando dei Cattani di Combiate e soprattutto degli Ubaldini, dai quali i Medici acquistarono castelli e possedimenti. I Pulci alleati dei Medici acquistarono nello stesso periodo il nucleo di Villa Torre Palagio, dove il giovane Lorenzo il Magnifico e il suo gruppo di amici amava passare le giornate e proprio qui scrisse il poemetto intitolato "La Nencia da Barberino". Poi alla fine del 500 la villa passa ai Guadagni che la ingrandiscono e ristrutturano, si vedono infatti all'interno della villa gli stemmi di questa famiglia.

Nel XIX secolo la Villa e le sue pertinenze passano ai Dufour Bertè come dote di Ottavia di Neri Guadagni, e proprio in questo periodo si ha un nuova ristrutturazione della Villa e la costituzione del bellissimo giardino ricco di specie proveniente da tutto il mondo. Luigi Cambray Digny e soprattutto su figlio Luigi Giuseppe si interessano al parco e alle colture circostanti.

Il giardino di Villa Torre Palagio è stato oggetto di altri nostri articoli a proposito di alberi monumentali. La conferenza passa a questo punto alla storia dell'agricoltura e conseguentemente della cucina tipica del Mugello, inizialmente basata solamente su cerali e castagne dai quali si producevano farine, che con la scoperta dell'America si arricchiscono di fagioli e patate, con la nascita dei famosi tortelli di patate mugellani.

La giornata si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il supporto di Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Chianti Banca, Generali Agenzia Generale di Empoli Iacopo Speranza.

Per ulteriori informazioni sito ADSI

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti