Al carnevale con la maschera dell'Isis. Polemica a Borgo

Attualità
visibility349 - martedì 19 gennaio 2016
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Al carnevale con la maschera dell'Isis. Polemica a Borgo
Al carnevale con la maschera dell'Isis. Polemica a Borgo © n.c.

Anche al carnevale di Borgo San Lorenzo sarebbe sbarcata la maschera da guerriero dell'Isis. La maschera, giudicata da molti come inopportuna e di cattivo gusto, era indossata da un bambino accompagnato dalla madre; che evidentemente non si scomponeva troppo per il travestimento del figlio.

Non sono mancate, però, immediate reazioni sui social network. Daniela, ad esempio, scrive su Facebook:

Domanda a una mamma di Borgo San Lorenzo e dintorni: cara mamma che ieri, al carnevale di Borgo San Lorenzo, giravi tranquillamente con il tuo bambino travestito da guerriero dell'ISIS, come fosse uno dei tanti possibili travestimenti, ti chiedo:lo avresti vestito da nazista? Sarei curiosa anche di sapere da chi lo hai comprato, e chi li fabbrica!

Già lo scorso anno, per la verità, in varie parti d'Italia per carnevale si erano verificati episodi del genere e si erano levati cori di proteste e indignazione. Ora la cosa pare aver raggiunto anche il Mugello.

Priva di polemiche, fortunatamente, è stata invece l’iniziativa Pane e Coriandoli del Reale Casinò di Bagni di Lucca. Anche in questo 2018, come già era accaduto l’anno passato, i bambini sono stati al centro di una festa che si è protratta dalle 14:00 di domenica 12 febbraio. In cartellone, attività di ballo, animazione e face painting.

Naturalmente, il clima che circonda la questione casinò non è dei più leggeri al momento. Basti pensare a tutte le iniziative legali volte a combattere ludopatia e dipendenze da gioco. La Toscana è in prima fila, con la recente legge regionale sulla prevenzione delle dipendenze da gioco d’azzardo. A livello nazionale, invece, questa  lotta ha preso forma concreta con il Decreto Dignità. Entrato in vigore a giugno, il Decreto vieta qualsiasi forma di pubblicità, diretta o meno, dei vecchi e nuovi casino AAMS e non solo.

Una misura che ha già iniziato a far discutere. In una situazione così polemica, un’iniziativa di indubbio valore sociale come quella del Reale Casinò di Bagni di Lucca merita senz’altro di essere lodata.

 

Lascia il tuo commento
commenti