Fili & Nodi. In un libro la storia di Rodolfo Fiesoli e del Forteto...

Attualità
visibility202 - martedì 14 giugno 2011
di Nicola Di Renzone
Più informazioni su
Fili & Nodi. In un libro la storia di Rodolfo Fiesoli e del Forteto...
Fili & Nodi. In un libro la storia di Rodolfo Fiesoli e del Forteto... © n.c.

Dalla Fondazione Il Forteto Onlus riceviamo e pubblichiamo quanto segue:

“Fili e Nodi” di Rodolfo Fiesoli

E’ il 9 agosto 2010 quando Rodolfo apre quel cassetto rimasto chiuso per più di trent’anni. D’un tratto torna il dolore. Tornano ricordi terribili sfogliando quel vecchio diario iniziato a scrivere nella solitudine soffocante d’una cella nel carcere fiorentino delle Murate nel gelido dicembre del 1978, dove fu rinchiuso con accuse gravissime, assurde per lui.

Quel diario di Rodolfo Fiesoli diventato rapidamente un libro “Fili e nodi – Diario” (Falco editore, 165 pag. € 10,00), pubblicato nei giorni scorsi dalla Fondazione Il Forteto onlus  dipana quei giorni terribili di prigione, fino alla “liberazione” del 25 febbraio 1979. Parla di quel gruppo di giovani e delle loro famiglie degli affetti e delle delusioni, del carcere, delle accuse, degli insegnamenti di don Milani, del Forteto, come cooperativa e comunità. Poi le lettere per sapere cosa succedeva fuori e le preoccupazioni per i ragazzi “affidati”, le storie. Come quella di un pomeriggio fine anni ’60 a casa di Don Bensi a parlare d’Europa con La Pira e Gian Paolo Meucci. Tutti d’accordo “sulla necessità che il diritto minorile diventi sempre di più preciso e che i differenti Stati europei si trovino in accordo sulle idee ispiratrici e condividano una linea d’azione”, ma Meucci sbottò: “Mah, ci vorranno cinquant’anni ancora!”. E non è un caso che dopo cinquant’anni da quel pomeriggio a casa di Don Bensi, il Forteto sia impegnato in modo massiccio sul problema del disagio giovanile e in particolare sia promotore di una legge in grado di mettere ordine nella giungla di leggi dei paesi europei in materia di diritti dell’infanzia.

Rodolfo Fiesoli ha costituito la Cooperativa agricola il Forteto nell’estate del 1977 insieme ad altri amici, con la maggior parte dei quali prosegue ancora oggi l’esperienza caratterizzata dalla condivisione di vita e lavoro. Nel 1988 ha dato vita alla Fondazione Il Forteto onlus per l’esigenza di impegnarsi nel sociale e nella promozione culturale (www.fortetofondazione.it).

 

 

Lascia il tuo commento
commenti