Ilaria Bonanni (ex assessore) racconta un episodio di maleducazione e un'occasione persa

Quella che racconta stamani sui social Ilaria Bonanni sarebbe stata una buona occasione per dimostrare che siamo rimasti umani. Occasione purtroppo persa...

Attualità
visibility3161 - martedì 11 gennaio 2022
di Redazione
Più informazioni su
Persone in fila
Persone in fila © N. C.

Racconta su Facebook stamani Ilaria Bonanni (medico ed ex amministratore di Borgo San Lorenzo):

Breve (insomma) storia triste (tanto)
Ore 6:45 arriviamo al Punto Tamponi io e la mamma (la tamponanda). Mia mamma quasi 90enne, non esce più da casa da anni, ignara del meteo all’esterno,tanto che arriva senza cappello, senza guanti…
Rimaniamo in attesa al freddo per 40 minuti( nel frattempo le metto in capo il mio cappello e alle mani i miei guanti), avanti a noi una sola persona giovane,forse 40enne
Inizia la chiamata per i tamponi
La signora 40enne che per 40 minuti ha assistito al freddo che la mamma pativa e alle varie situazioni per “tamponarlo” (vieni mamma che camminiamo un po’, vieni mamma ti metto un cappello e i guanti), alla chiamata corre e va a fare il “suo” tampone (tempo esecuzione tampone forse 2 minuti, forse). Ne dovevamo uscire migliori sì, ma i cafoni rimarranno sempre dei cafoni, i maleducati sempre dei maleducati, i cattivi idem
Abbiamo solo da imparare dagli animali
Ecco dove siamo arrivati

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mugelli Giampiero ha scritto il 13 gennaio 2022 alle 16:39 :

    Vi sembrerà assurdo, come sapete è da maggio 2021 che è aperto la cripta di Mussolini a Predappio. Per il Covid19 ci deve essere tre persone a far servizio ogni giorno, (volontari come lo sono io )nel periodo estivo sotto il sole le persone in fila aspettavano il loro turno in rispettoso silenzio abbiamo l'ordine della ASL di fare passare 4 persone più 2 bambini sotto i dieci anni. Noi abbiamo messo una regola: la famiglia con bimbi piccoli e le persone anziane le facevamo passare per primi. Nessuno ha mai reclamato, anzi in molti lo ritenevano giusto. come c'era chi aspettava il suo turno nonostante che poteva passare avanti. un atto civile tra tanta inciviltà Rispondi a Mugelli Giampiero

  • Leonardo ha scritto il 13 gennaio 2022 alle 10:06 :

    Purtroppo chi diceva che "ne usciremo migliori" era solo un povero illuso. Mi sembra, ma non è solo impressione mia, che questa situazione abbia fatto l'effetto contrario, che abbia tirato fuori il peggio del peggio. Lo si vede in molte situazioni. Da quella che ha descritto la scrivente fino ad arrivare alle code (capita spesso di essere affiancati da chi ci segue e, vizio sempre italiano, di vedere la gente ammassata e coi soliti idioti che passano avanti), passando dai locali pubblici dove tantissimi devono essere richiamati perché in due anni non hanno imparato a tenere la mascherina sul naso. Purtroppo non ne siamo usciti migliori. Sono aumentati gli ignoranti, e chi era "peggiore" non solo e rimasto tale ma è riuscito pesino a peggiorare. Rispondi a Leonardo

  • Eli Barla ha scritto il 12 gennaio 2022 alle 04:21 :

    O poverina Ilaria Bonanni. È schifo per tutti tranquilla! Sono quelli della tua ex giunta che hanno creato questa situazione, non diamo colpa alla quarantenne davanti !! Su via! Rispondi a Eli Barla

  • Paolo ha scritto il 11 gennaio 2022 alle 12:56 :

    a me queste polemiche fanno andare il sangue al cervello ... ma la dottoressa/amministratrice conosce lo stato di salute della quarantenne? no perché se non lo sapesse, esistono anche giovani con gravi patologie e con situazioni sanitarie compromesse. quindi delle due l'una ... o la dottoressa/amministratrice conosce il buono stato di salute della quarantenne (e se lo conosce significa che c'è sufficiente confidenza per poterglielo dire personalmente senza fare paginate sui giornali), oppure sarebbe meglio tacere. Rispondi a Paolo