Un mese al Giorno del Ricordo (foibe). La richiesta per la Toscana

L'Unione degli Istriani chiede che venga ricordato in maniera adeguata in Toscana

Attualità
visibility106 - martedì 11 gennaio 2022
di Redazione
Più informazioni su
IL labaro dell'Unione degli Istriani
IL labaro dell'Unione degli Istriani © N.c.

"Manca un mese esatto al 10 febbraio. Alla data che celebra il Giorno del Ricordo. Un mese che può e deve essere utile, alla Regione Toscana, a tutti i comuni ed alle province toscane, per organizzare inziative e celebrare in maniera degna questa data, ovviamente nel rispetto di quelle che sono le limitazioni previste in regime pandemico". Così l'Unione degli Istriani, che spiega tramite il suo coordinatore regionale, il dicomanese Giampaolo Giannelli:

Sia pure nel pieno rispetto dei decreti vigenti, la data del X Febbraio non può ne deve passare sotto silenzio; deve anzi essere celebrata in maniera degna, vista la sua importanza. Perchè molti italiani, purtroppo, ancora non sanno cosa sia il Giorno del Ricordo. La celebrazione della tragedia di un intero popolo, almeno 350.000 istriani, fiumani, giuliano-dalmati, costretti all'esodo dalle loro terre, alla fine della seconda guerra mondiale. Molte migliaia invece, i nostri connazionali gettati, spesso ancora vivi, nelle cavità carsiche, le foibe appunto, dai partigiani comunisti slavi di Tito. Questo l'atroce destino toccato a tanti italiani

Molti italiani, dicevamo, ignorano; altri, purtroppo, tendono ancora a mistificare, negare, giustificare, quanto accaduto. Alcuni di questi purtroppo rivestono anche ruoli istituzionali. Solo la legge istitutiva del Giorno del Ricordo, avvenuta nel 2004, grazie alla spinta incessante dell'On. Roberto Menia, ha portato veramente alla luce questa immane tragedia. Ed ogni comune, ogni provincia, la Regione Toscana, devono adoperarsi affinchè sempre più il X Febbraio, il Giorno del Ricordo, sia celebrato in maniera degna ed importante, in tutti i modi possibili.

Perchè solo in questo modo il sacrificio di tanti nostri connazionali verrà giustamente ricordato ed onorato.

Auspichiamo quindi che sia dato ampio risalto in vari modi al X Febbraio. Come coordinamento regionale toscano dell'Unione degli Istriani stiamo già approntando iniziative assieme ad alcuni comuni. Siamo a disposizione di enti ed amministrazioni per organizzare al meglio, in questo mese, ogni evento ed iniziativa legati al Giorno del Ricordo.

Giampaolo Giannelli, Coordinatore regionale per la toscana Unione degli Istriani.

Lascia il tuo commento
commenti