Farmacia rifiuta i tamponi ai non vaccinati, e si scatena la polemica. Ecco dov'è e la storia

Una notizia dalla zona del Mugello - Valdisieve che farà parlare a lungo

Attualità
visibility2685 - venerdì 26 novembre 2021
di Redazione OK!Valdisieve
Più informazioni su
Tamponi. E' legittimo rifiutare i tamponi ai non vaccinati?
Tamponi. E' legittimo rifiutare i tamponi ai non vaccinati? © N.c.

Il Consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Francesco Torselli, tramite una nota stampa - che riportiamo integralmente - ha denunciato il caso di una farmacia del fiorentino, in particolare di Pelago, che si sarebbe rifiutata di continuare ad effettuare tamponi ai non vaccinati. Di seguito il comunicato ufficiale:

"Una farmacia del fiorentino, a partire dalla metà del prossimo mese, non farà più i tamponi alle persone non vaccinate. Continuerà a garantire il servizio di screening tramite i test antigenici, ma escluderà coloro che hanno deciso di non vaccinarsi. Si tratta di un gravissimo episodio discriminatorio, senza precedenti, da parte di un privato. Per questo, abbiamo presentato un'interrogazione urgente all'assessore Bezzini e al governatore Giani.

Le farmacie decidono su base volontaria se fare i tamponi rapidi utili per ottenere il Green Pass, ma è inaccettabile che scelgano a chi fare il test! In questi due anni ci siamo assuefatti a una sospensione diffusa dei diritti costituzionali: dallo stato d'emergenza prorogato all'infinito, all'obbligo di una certificazione sanitaria per lavorare. Non possiamo tacere di fronte a un atteggiamento così discrezionale da parte di un soggetto privato, ma che lavora in ambito sanitario.

La decisione della farmacia contravviene, inoltre, al codice deontologico della professione per cui il farmacista deve 'nel rispetto del principio costituzionale di uguaglianza assicurare, con diligente professionalità, la presa in carico di ogni paziente, senza alcuna discriminazione". 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mugelli Giampiero ha scritto il 27 novembre 2021 alle 14:49 :

    altro vergognoso abuso anti costituzionale per quanto riguarda la politica. Mentre sul piano sanitario e sociale è discriminatorio tale atteggiamento verso le persone di ogni ceto e età. La logica e il rispetto per ogni azione quando è ammissibile e non danneggia nessuno va rispettata. Una farmacia autorizzata a fare i tamponi a il dovere di fare i tamponi a chiunque lo richiede. Altrimenti quella farmacia andrebbe chiusa finché non capirà che è un diritto di ogni cittadino avere il tampone, Come fanno chiudere e una bella multa al ristorante che fa entrare chi è sprovvisto di Green Pass. Non ci devono essere due misure e due pesi. Rispondi a Mugelli Giampiero

  • Licia Porro ha scritto il 27 novembre 2021 alle 09:43 :

    Gravissimo! Grave l’iniziativa di questa farmacia, ma ancor più grave il silenzio di chi resta indifferente ad un tale atto. Qui non c’entra l’essere o il non essere vaccinati; qui c’entra l’essere Uomini e fratelli. A quando la stella di David sul braccio? SILENZIO È COMPLICITÀ. Rispondi a Licia Porro

    Vania sagliocca ha scritto il 22 dicembre 2021 alle 20:55 :

    Se tutti siamo fratelli allora tutti dobbiamo vaccinarci perché questo COVID sta rovinando il Mondo e la nostra sensibilità .Io sono favorevole al gesto della farmacia perché i non vaccinati sono solo degli egoisti che stanno incrementando i contagi,quindi la farmacia di Pelago ha da oggi Nun cliente in più. Rispondi a Vania sagliocca