Un grande polo fieristico a Petrona? Il sogno di Omoboni, al posto del Foro Boario

Il polo potrebbe avere un respiro mugellano

Attualità
visibility1043 - venerdì 19 novembre 2021
di redazione
Più informazioni su
L'area in questione, veduta aerea
L'area in questione, veduta aerea © Google

Nelle linee di indirizzo del Piano Operativo di Borgo San Lorenzo è stata inserita anche la realizzazione di una grande area fieristica, cher prenda il posto del Foro Boario, ormai inadeguata (anche perché attraversata da una viabilità importante e ormai circondata da urbanizzazioni e decine di appartamenti. 

La cosa era nell'aria da qualche tempo. E oggi, venerdì 19 novembre, la conferma il sindaco di Borgo, Paolo Omoboni, entrando anche nei dettagli. In una articolo sulla pagina del Mugello del quotidiano La Nazione, infatti, spiega che la grande area ex Samoa (a La Torre Petrona, tra Borgo e San Piero a Sieve) potrebbe essere indicata. Un'area che potrebbe essere utilizzata anche, in ipotesi, dai comuni limitrofi.

Staremo a vedere, intanto possiamo immaginare come sarebbe un'aea fieristica al posto del grande capannone abbandonato da decenni.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • gianfranco ha scritto il 05 dicembre 2021 alle 13:24 :

    il polo fieristico???? ah,ah,ah.... Io farei anke la ruota panoramica come hanno fatto a Firenze. Rispondi a gianfranco

  • Leonardo ha scritto il 20 novembre 2021 alle 09:41 :

    A me la mi pare una bischerata. Ma bella grossa. Le fiere servono per portare la gente vicino al paese, per smuovere l'economia, mentre lì intorno c'è il nulla. Inoltre quella strada è una tra le principali via di collegamento del Mugello, ed è molto trafficata, si creerebbe sicuramente un problema di transito nei giorni fieristici (chi ha un briciolo di memoria si dovrebbe ricordare quanti incidenti ci sono stati in quel tratto, metteteci tutti i mezzi fieristici e anche un parcheggio con un migliaio di auto e ne vedremo delle belle...) Rispondi a Leonardo

  • Biagini Mario ha scritto il 20 novembre 2021 alle 06:36 :

    Fuori mano per gli anziani di Borgo e per chi abbinava una passeggiata sui bastioni per poi curiosare fra le fiere e le feste. Poi va anche detto che il foro Boario è terreno comunale mentre l'altro è un terreno privato e non penso che il figliolo di "bazza" (il concittadino Luigi Aiazzi, che RIP) lonaffitti olo venda a poco prezzo!! Si ricordi l'amministrazione che i soldi sono dati dai boghigiani che pagano le tasse e non da un possibile donatore!!! Buongiorno. Rispondi a Biagini Mario