Lunedì a Firenze il Ministro dell'Istruzione Bianchi. Per il concerto dei licei musicali

Conduce la serata Lorenzo Baglioni. Come partecipare

Attualità
visibility93 - sabato 11 settembre 2021
di Redazione
Più informazioni su
Il Ministro Bianchi
Il Ministro Bianchi © Profilo Facebook

Un grande augurio collettivo da parte di studenti e studentesse musicisti a tutti i loro colleghi per salutare il ritorno tra i banchi, finalmente, in presenza. Nasce con questo spirito “Toscana Ricomincia la scuola”, il concerto inaugurale per l’anno scolastico 2021/2022 che si terrà mercoledì 15 settembre, giorno della prima campanella in Toscana, dalle 18 a Firenze in piazza Duomo nell’area compresa tra l’ingresso di Palazzo Strozzi Sacrati e l’abside della Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

L’evento vedrà la partecipazione del ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi ed è organizzato da ReMuTo (Rete Musica Toscana), con il sostegno della Regione Toscana nell’ambito del progetto “La scuola Toscana tra i suoni” e la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale.

Il programma del concerto prevede l’esibizione dell’orchestra ritmico-sinfonica ReMuTo composta da 45 studenti dei licei musicali provenienti da tutta la Toscana diretta dal Maestro Alberto Solari. L’orchestra sarà accompagnata dal coro dei “Gionaudi”, di cui fanno parte 30 bambine e bambini dell’istituto comprensivo Grosseto 4 di Grosseto, guidato dal coordinatore della rete, il maestro Luca Marino, a cui si deve l’idea dell’evento in piazza. A condurre ci sarà Lorenzo Baglioni, cantante e attore, già autore di numerosi brani a sfondo didattico.

Il repertorio ruota in parte intorno alla didattica: i brani originali del coro parlano in modo giocoso e allegro della lettura, dei verbi e delle parole desuete. Gli arrangiamenti d’orchestra sono stati scritti appositamente per l’occasione e con l’obiettivo di sottolineare uno degli elementi che caratterizza la scuola in questi anni, l’incrocio tra culture diverse. In alcuni brani, contaminazioni jazz, classiche, latino americane e arabeggianti scorreranno tra i leggii dei quaranta ragazzi in palcoscenico. Gli arrangiamenti orchestrali e i brani originali per coro sono firmati dal Maestro Alberto Solari.

A esibirsi sarà anche il conduttore: Lorenzo Baglioni canterà, accompagnato dall’orchestra, “Il congiuntivo”, canzone divenuta celebre in particolare sul web. Ma soprattutto nel corso del concerto, l’Orchestra eseguirà per la prima volta l’Inno della Toscana composto dai Maestri Luca Marino e Remo Vinciguerra.

Oltre al ministro dell’istruzione Bianchi, saranno presenti il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessora regionale all’Istruzione Alessandra Nardini, il direttore Ufficio scolastico regionale per la Toscana Ernesto Pellecchia, il sindaco di Firenze Dario Nardella e l’assessora a educazione e welfare Sara Funaro.

“E’ stato sempre un mio sogno - ha dichiarato il maestro Luca Marino, ideatore del concerto e coordinatore di ReMuTo - organizzare un grande evento musicale per augurare a tutte le studentesse e a tutti gli studenti e a tutto il personale scolastico della Toscana un buon anno scolastico. In particolare dopo questo anno e mezzo di pandemia. Con il lockdown la scuola non è stata più la stessa e i nostri ragazzi sono quelli che hanno sofferto di più. Quindi questo concerto vuole essere l’inizio e l’auspicio di un ritorno alla normalità che tanto attendiamo e desideriamo. W la Musica e W la Scuola!”

“Un concerto in piazza con studentesse e studenti è il modo più bello per festeggiare il ritorno in classe in presenza e per augurarsi di arrivare al più presto alla normalità", afferma il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. "Sarà un piacere ascoltare l’Inno alla Toscana composto dal maestro Marino ed eseguito da giovani liceali. È il segno della grande vitalità e dell’entusiasmo che animano il mondo dell’istruzione nella nostra regione. Dopo essere stati lo scorso anno la prima Regione a consentire lezioni in presenza nelle scuole secondarie di II grado, in questi mesi ci siamo dati da fare per essere pronti al suono della prima campanella e ringrazio per l’impegno tutti gli attori del mondo della scuola”.

Per l’assessora all’istruzione Alessandra Nardini, “ReMuto è un progetto storicamente sostenuto dall’assessorato e si dimostra ancora una volta un’esperienza foriera di ricchezza e vivacità. È per noi un orgoglio riuscire a promuovere l’educazione musicale nella maniera più ambia possibile e il pensiero che oggi salutiamo l’avvio in presenza del nuovo anno scolastico con un concerto in piazza di un orchestra fatta da ragazze e ragazzi testimonia l’efficacia del nostro impegno per una scuola inclusiva, innovativa e capace di offrire strumenti alle giovani generazioni per valorizzare le proprie qualità”.

“Ricomincia la scuola” è aperto a tutti e ad ingresso gratuito, ma per consentire il rispetto delle norme anti-contagio è obbligatoria la prenotazione sul circuito Box Office e l’accesso sarà possibile solo a chi è munito di green pass. 

Lascia il tuo commento
commenti