Omoboni: 'Primo maggio dal sapore amaro'. La riflessione

Attualità
visibility495 - sabato 01 maggio 2021
di Redazione
Più informazioni su
1 maggio
1 maggio © N.c.

Scrive il sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni:

Una festa del lavoro che ha un sapore amaro: 900mila posti di lavoro in meno a livello nazionale. 

In Toscana in un anno ne sono stati persi 123mila, nonostante il blocco dei licenziamenti e la cassa integrazione: i più colpiti sono i dipendenti a tempo determinato e i lavoratori autonomi, le più colpite sono le donne, sopratutto in giovane età, e i migranti, spesso tornati invisibili.

Ma il vero dramma riguarda i giovani: quasi la metà, tra i 25 e i 34, che dovrebbero cominciare a costruirsi una vita indipendente, non ha un’occupazione.

Ora diventano essenziali le misure straordinarie che l’Unione Europea e il nostro Governo stanno proponendo per creare crescita e lavoro, misure rapide, che devono tenere in considerazione le disuguaglianze, che sono aumentate vertiginosamente.

In questo giorno di Festa del Lavoro, in questa situazione, grazie a chi resiste, nonostante tutto.

Buon Primo Maggio

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • gianfranco ha scritto il 01 maggio 2021 alle 14:56 :

    Che bella riflessione. Escludendo i pensionati (che già a suo tempo si fecero..il mazzo) nn tutti hanno la fortuna di lavorare nelle strutture pubbliche ove lo stipendio è assicurato crisi o non crisi. Rispondi a gianfranco