OK!Mugello

Federico Furiani si aggiudica la 49° edizione del Passatore

Secondo posto Massimo Giacopuzzi, terzo David Colgan. Federica Moroni (13^ assoluta) vince in campo femminile

  • 1051
i primi 3 classificati uomini i primi 3 classificati uomini © 100km
Font +:
Stampa Commenta

Federico Furiani (pettorale 2994) della TX Fitness ha trionfato al 49° Passatore tagliando il traguardo in 7h 10’ 57’’ precedendo Massimo Giacopuzzi (US Dolomitica) di 7’22’’ e David Colgan (Atletica Castenaso Celtic Druid) giunto al traguardo con 15’27’’ dalla vetta. La Cento è partita da Piazza del Duomo a Firenze alle ore 15. L’edizione 2024 del ‘Passatore’ ha salutato “re” Giorgio Calcaterra in qualità di direttore di gara.

Armato di ‘cappellaccio’ del Passatore e di megafono a bordo della storica jeep alla testa della corsa, “re” Giorgio ha preso il testimone del compianto Pietro “Pirì” Crementi, storico direttore di gara della Firenze-Faenza e tra i membri fondatori dell’ultramaratona più bella del mondo. L’atleta romano ha scaldato i cuori dei tantissimi appassionati appostatisi lungo il percorso, mai così numerosi negli ultimi anni. 

LA CRONACA DELLA GARA:

Degli oltre 3300 iscritti sono partiti in 2894 (erano stati 2856 nel 2022) con l’”outsider” Federico Furiani primo a Fiesole (km 7,5) a 33’35’’ di gara. Ad una trentina di secondi di distacco è transitato un gruppetto formato da Vicente Jaime Gutierrez, Filippo Bovanini, Evgenii Glyva ed Enrico Bartolotti. Leggermente più staccato Mauro Ciccarese. A 35’58’’ a Fiesole è transitata la prima donna, Federica Moroni, a capo di una decina di concorrenti.

A Vetta Le Croci i concorrenti sono stati sorpresi da uno scroscio d’acqua ad un’ora 12 minuti e 50 secondi di gara. Fortunatamente le condizioni di maltempo sono state un fenomeno isolato e non hanno impensierito ulteriormente i concorrenti durante la gara. Furiani guidava il gruppo seguito a breve distanza da un gruppetto formato da Hermann Achmuller, Jaime Vicente Gutierrez e Evgenii Glyva. A seguire Duarte Oliveria Jailson, Mauro Ciccarese e un altro gruppetto formato da Massimo Giacopuzzi, Federico Camprincoli e Filippo Bovanini. A 1h15’30’’ è transitata Federica Morodoni seguita da Pierpaolo Bio Bovenzi e Gianluca Scardovi. Silvia Luna, seconda donna nella classifica femminile provvisoria è giunta a Vetta Le Croci in 1 ora 19 minuti e 12 secondi.

Tra Vetta le Croci e Borgo San Lorenzo Furiani ha perso terreno venendo superato momentaneamente da Duarte che ha confermato la prima piazza a Borgo San Lorenzo (transitato sotto al famoso ‘arco’ dei rilevamenti in 2h11’32’’ con un vantaggio di due minuti su Furiani). Staccati a un minuto e mezzo Gutierrez, Glyva, Giacopuzzi e David Colgan in rimonta. Sul fronte femminile Moroni quindicesima provvisoria seguita da Silvia Luna (27^ generale). Nei pressi di Panicaglia Furiani ha ripreso la testa della corsa seguito da Glyva, Giacopuzzi e Colgan. Più staccato dal gruppetto Camprincoli, seguito a sua volta da un trio in rimonta con Luca Parisi, Gabriele Turroni e Luigi Pecora.

Il precedente leader Duarte ha rallentato momentaneamente per poi recuperare terreno e portarsi al secondo posto provvisorio al Passo della Colla. Furiani ha ribadito il suo ottimo stato di forma passando allo scoccare delle 3h30’11’’ seguito a 4 minuti da Duarte (che sarà il rivale più prossimo sino a Marradi). Al terzo posto Giacopuzzi, seguito da Colgan, Bovanini, Parisi, Camprincoli e Pecora. Più staccati Turroni e Glyva a completare la top 10 provvisoria a metà della corsa. Furiani essendo transitato primo al Passo della Colla vince il GP della Montagna (dedicato a Francesco Calderoni) mentre a Moroni –prima donna al Passo della Colla- va il premio intitolato alla memoria di Angela Bettoli.

A Marradi Camprincoli ha recuperato terreno passando in 6^ posizione provvisoria e Moroni ha guadagnato una posizione in classifica assoluta. Furiani è transitato a Brisighella in 6 ore 19 minuti e 14 secondi precedendo Giacopuzzi di 6 minuti, seguito da Duarte a 5’ di ritardo. Il sorpasso di Giacopuzzi su Duarte è avvenuto tra San Cassiano e Brisighella. Grande recupero di Andrea Macchi, 7° provvisorio in quel di Brisighella. Moroni, 12^ assoluta, è transitata a Brisighella in 6 ore, 56 minuti e 13 secondi. Dopo Brisighella Serena Natolini (che ha trascorso buona parte della gara facendosi vedere negli ‘specchietti’ di Luna) ha superato Silvia portandosi in seconda posizione in campo femminile. Furiani dopo Brisighella non ha più avuto rivali vincendo a gran sorpresa la 49^ edizione della 100 km del Passatore. 2° Giacopuzzi, 3° Colgan (bravo a rimontare nella parte finale). 4° Dario Pietro Ferrante (di gran carriera), 5° Federico Camprincoli, 6° Andrea Macchi, 7° Duarte Oliveira, 8° Luigi Pecora, 9° Filippo Bovanini, 10° Gabriele Turroni. Federica Moroni, 13^ assoluta con un ritardo di oltre 42 minuti dal battistrada vince in campo femminile. 2^ classificata Serena Natolini (15^ assoluta), 3^ classificata Silvia Luna (16^ assoluta a 6 minuti di ritardo da Natolini).

 

Lascia un commento
stai rispondendo a