Mercoledì si ricorda l’eccidio di Padulivo. Un po’ di storia

Aldo Giovannini

Mercoledì si ricorda l’eccidio di Padulivo. Un po’ di storia

Mercoledì si ricorda l’eccidio di Padulivo. Un po’ di storia
07/07/2019

Nella foto qui sopra: La cerimonia dello scorso 2018: il sindaco Roberto Izzo e il Cav. Aurelio Frulli presidente dell’Associazione Vittime Civile di Firenze.

‘Dieci anni sono passati da quel tragico 10 luglio del 1944 – scriveva il 10 luglio del 1954 il Signor Ernesto Galardi padre di Aldo e zio di Pietro Bastianelli trucidati insieme ad altri 13 martiri, dai tedeschi dopo una rappresaglia – , che molti presenti ricorderanno; e particolarmente coloro per i quali, al pari di me, tale data è rimasta infissa come una spina nel cuore. E’ superfluo che elenchi i nomi delle vittime, ormai ben conosciuti, sono quelli di 15 persone semplici ed oneste, quasi tutte giovanissime, che aspiravano soltanto ad essere lasciate al lavoro che amavano e che per loro e per le loro famiglie costituiva un bisogno materiale e morale. Benchè non fossi presente – continuava Ernesto Galardi – è sempre vivo nella mia mente quel luminoso giorno di piena estate, quando per la grande trasparenza dell’aria, da questa ridente collina si poteva dominare l’immensa distesa della campagna fino alla catena degli Appennini: immensa distesa che ci appare nelle più varie e smaglianti gamme di colore –“.

Scritto questo ricordo, siamo venuti a conoscenza dall’Associazione delle Vittime Civili di Firenze, tramite il presidente Cav. Aurelio Frulli, che il prossimo mercoledi 10 luglio 2019, avrà luogo alle ore 18 la cerimonia in ricordo del 75° anniversario dell’eccidio di Padulivo, dove per una rappresaglia dopo l’uccisione di un tedesco da parte dei partigiani locali, i soldati tedeschi tornarono indietro, uccidendo dodici persone. Fu una grande tragedia, che molti congiunti, che abbiano conosciuto nel tempo, hanno portato per tanti anni nel cuore e nella mente. In occasione di questo anniversario verrà apposta sul luogo una targa in ricordo delle vittime. Saranno presenti il dr. Giuseppe Matulli, Presidente dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età Contemporanea; il dr. Giovanni Baldini del Coordinamento A.N.P.I. della Toscana; il parroco di Vicchio Don Stefano Pieralli.

10 luglio 1964. Una immagine d’archivio (20° Anniversario) dell’eccidio di Padulivo durante una cerimonia commemorativa. A sinistra mentre porta la corona si riconosce Sandro Galardi (collega di lavoro dello scrivente di queste note), nipote di due vittime dell’eccidio.

o 1

Foto 2

(Foto e archivio A. Giovannini)

Aldo Giovannini


Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA