Dai libri di Tebaldo. Una ricetta per ‘palati forti’: il rognone al vino

Redazione OK!Mugello

Dai libri di Tebaldo. Una ricetta per ‘palati forti’: il rognone al vino

Dai libri di Tebaldo. Una ricetta per ‘palati forti’: il rognone al vino
09/10/2011

rognone_vitelloUna ricetta per ‘palati forti’ e forse di tempi andati, quella del rognone di vitello, il rene dell’animale. Ricetta tratta, come sempre, dai libri di Tebaldo Lorini; una penna che da anni indaga gli aspetti del Mugello attraverso la cucina; e non solo. Nato nel 1943 a Borgo San Lorenzo è prima di tutto un amante del Mugello e della sua terra; che in questi anni ha generosamente raccontato in libri e pubblicazioni.

E, grazie ai suoi scritti, è nata la rubrica di OK!Mugello: ‘Dai libri di Tebaldo. Ricette (e non solo) dal Mugello’. La nuova puntata, questa settimana, è come detto dedicata al Rognone al Vino.

La ricetta del Rognone al Vino

3 rognoni di vitello
150 gr di burro
3 cucchiai di farina
1 bicchiere di vino bianco
2 o 3 porri
sale, pepe, noce moscata, prezzemolo

Stemperare due cucchiai di farina in 100 gr. di burro fino a farla diventare nocciola, aggiungere il rognone tagliato a fettine e i porri a rondelle, il prezzemolo tritato, la noce moscata grattugiata, sale e pepe.
Rosolare a fuoco lento, poi aggiungere il vino bianco e farlo evaporare. Continuare la cottura per circa 1 ora allungando con l’acqua calda.
A fine cottura amalgamare con il rimanente burro e farina e servire caldissimo.

Da Tebaldo Lorini, La Fiorentina in Mugello.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA