Cooperative di comunità. A Palazzuolo finanziato il progetto di Giada Pieri

Redazione OK!Mugello

Cooperative di comunità. A Palazzuolo finanziato il progetto di Giada Pieri

Cooperative di comunità. A Palazzuolo finanziato il progetto di Giada Pieri
15/01/2019

La Regione Toscana ha deciso di finanziare con un milione e 200 mila euro 25 cooperative di comunità, nate per superare la crisi e lo spopolamento dei territori, e selezionate tramite un bando che ha ricevuto il triplo delle adesioni ipotizzate.

I progetti ammessi al finanziamento sono arrivati dai territori più decentrati di otto province su dieci. In genere le cooperative di comunità sono costituite dai cittadini più giovani di un borgo e operano nei settori più svariati, turismo sostenibile, valorizzazione dell’ambiente e dei beni culturali, pesca, agricoltura.

C’è chi punta al turismo sostenibile o alla valorizzazione dell’ambiente o dei beni culturali del posto. C’è chi pensa all’agricoltura, alla pesca o alla promozione di altre eccellenze enogastronomiche. Tutti investiranno comunque gli utili in servizi ai residenti o per la manutenzione di sentieri, strade, arredi urbani ed altri beni comuni. Un modo, concreto, anche per combattere lo spopolamento dei borghi più isolati.

Ecco i venticinque progetti di altrettante cooperative di comunità, costituite o da costituire, ammesse a contributo e che la Regione intende finanziare con un milione e quattrocentomila euro. Coinvolgono otto province su dieci e 23 comuni: dalla Lunigiana alla Garfagnana, dall’Appennino pistoiese al Casentino, dal Monte Amiata a zone marginali del pisano e del grossetano, fino all’isola de l Giglio.

Nella Provincia di Firenze, l’unico progetto ammesso a finanziamento è stato quello presentato da Palazzuolo sul Senio. La cooperativa ancora manca ma l’idea già c’è: creare percorsi di turismo lento, legati alla storia e alla natura, le chiese di campagna abbandonate e i piccoli borghi rurali, per valorizzare le risorse culturali e ambientali della zona e accrescere di conseguenza il numero degli ospiti. Sono previsti anche percorsi con le scuole.

Il progetto è stato redatto e coordinato da Giada Pieri, in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale, e prevede la costituzione della cooperativa di comunità palazzuolese proprio in queste settimane, e l’inizio delle attività a partire dai mesi estivi.
Soddisfazione da parte del Sindaco Menghetti che sottolinea come «sono soddisfatto dell’approvazione di questo progetto di sviluppo territoriale da parte della Regione Toscana. Grazie a questo strumento – aggiunge – si mettono in campo energie nuove, si mette in campo una comunità che si rigenera e lavora per migliorare la socialità del proprio paese. Nuove idee – conclude il primo cittadino – che ne attrarranno altrettante, con nuove attività che potrebbero magari usufruire di ulteriori finanziamenti, a servizio dei cittadini che si sentiranno sempre più coinvolti e attivi perché quei progetti riguardano direttamente la loro vita».

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA