Forteto. Le vittime incontrano il Commissario: “Sciogliere l’associazione e le case alle vittime”

Nicola Di Renzone

Forteto. Le vittime incontrano il Commissario: “Sciogliere l’associazione e le case alle vittime”

Forteto. Le vittime incontrano il Commissario: “Sciogliere l’associazione e le case alle vittime”
23/01/2019

E rilanciare l’attività economica – Si legge in una nota dell’associazione vittime del Forteto che oggi (martedì 22 gennaio) hanno incontrato il commissario governativo Avv. Marzetti. Scrivono dall’associazione: Abbiamo apprezzato e condiviso il lavoro che sta svolgendo.

Riteniamo però che debba essere supportato in particolare dalle istituzioni che invitiamo a rispondere con sollecitudine alle richieste del commissario. In particolare chiediamo che venga sciolta senza ulteriori ritardi l’associazione setta il Forteto
e che tutto il compendio immobiliare non pertinente all’industria casearia, che riconosciamo essere importante per il territorio, diventi patrimonio delle vittime.

Proprio per facilitare il prosieguo dell’attività economica ed anche per rilanciarla occorre, a nostro avviso, l’intervento delle istituzioni preposte affinché accertino le numerose irregolarità: non solo quelle riguardanti il trattamento dei lavoratori, ma anche la gestione societaria e contabile pregressa. Ci riferiamo in particolare agli assegni di disoccupazione riscossi e non dovuti, all’evasione contributiva, alla riscossione di finanziamenti europei per l’agricoltura di primo insediamento ecc…

Ci chiediamo come mai a tutt’oggi nessuno sia intervenuto per riscontrare tali gravi irregolarità, peraltro già emerse durante il recente processo, e non siano ancora mai stati controllati i dati fiscali della cooperativa.

Auspichiamo che gli appartenenti alla setta ed i loro fiancheggiatori siano presto allontanati dagli immobili di proprietà della cooperativa dove continuano tranquillamente a vivere
insieme con il Profeta Fiesoli, che probabilmente si è ristabilito al Forteto non essendoci misure in atto che glielo possano impedire.
Associazione vittime del Forteto

Articoli Correlati

Nicola Di Renzone


Direttore responsabile della testata giornalistica OK!Mugello.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA