Festa a Piancaldoli per i cento anni della Cassa Rurale

Aldo Giovannini

Festa a Piancaldoli per i cento anni della Cassa Rurale

Festa a Piancaldoli per i cento anni della Cassa Rurale
02/11/2010

la chiesa di Piancaldoli

Alla presenza dei massimi dirigenti della Banca di Credito Cooperativo del Mugello, si sono conclusi nel mese scorso, i festeggiamenti per i cento anni dalla fondazione della Cassa Rurale Cattolica di Piancaldoli,

che poi nel tempo unitosi alle altre consorelle del Mugello e del Santerno (Firenzuola, Coniale, Luco di Mugello, etc,etc), diedero vita, prima alla Cassa Rurale e Artigiana del Mugello ed infine alla Banca di Credito Cooperativo del Mugello, attualmente presieduta da Paolo Raffini con Giuseppe Ferretti alla direzione generale. E’ simpatico leggere, fra l’altro quel che scrisse il “Messaggero del Mugello” il 13 novembre 1910; “- … domenica 6 novembre 1910 qui in Piancaldoli davanti al notaro Del Pela si è fatto l’atto di costituzione di una Cassa Rurale e Cattolica cooperativa di depositi e prestiti….. la società mantenendosi estranea a qualunque fine politico si propone il miglioramento morale ed economico dei suoi soci…… l’atto è stato sottoscritto da una quindicina di soci in seno ai quali sono stati eletti a presidente il sig. Francesco Poli di Luigi, a vice presidente il sig. Filippo Poli, a cassiere il sig. Carlo Poli (ma erano tutti Poli a Piancaldoli!!) ed infine a segretario don Francesco Pifferi, Proposto di Piancaldoli…..: -“. Terminiamo questo simpatico ricordo trascrivendo il finale dell’articolista del foglio mugellano che si firmava Il Marzocco; si legge:“- quei certi tali che la sera del primo novembre scorrazzavano in su e in giù per Piancaldoli e sbevazzando e venendo anche alle mani fra loro gridavano – abbasso i preti, evviva il falco (!!) imparino da costoro. E’ tempo ormai di lasciare il teppismo e di occuparsi seriamente del bene delle nostre popolazioni -“. L’oculatezza e il bene deve essere stato il cuore di questa piccola “banchina cattolica”, se ha distanza di cento anni unitamente alle altre Casse Rurali e Cattoliche nonostante l’ostracismo del comunismo prima e del fascismo poi, come la storia ci insegna, hanno tagliato un traguardo davvero impensabile. Dopo la venuta dell’Arcivescovo di Firenze Monsignor Betori per la cerimonia ufficiale, la cerimonia finale alla presenza del Dott. Paolo Raffini e di tanti dirigenti e soci, è stata molto partecipata e mi si dice che durante la Santa Messa solenne celebrata dal Proposto don Badiali, il Coro Alpino del Mugello diretto da Paolo Martelli con all’organo la prof. Marilisa Cantini Baluganti (responsabile del Comitato per il restauro dell’organo di Faltona), hanno magnificamente interpretato la “Missa Laudamus” del Perosi. Un gioioso e sontuoso convivio ha chiuso questa giornata storica per il piccolo paesello del firenzuolino. (A.G.)

il coro degli alpini

Foto 1 : La facciata della Chiesa di Sant’Andrea a Piancaldoli. Ai primi del ‘900, ricostruita dal Proposto don Francesco Pifferi, fondatore e segretario nel 1910 della Cassa Rurale e Cattolica di Piancaldoli.

Foto 2 : Il Coro Alpino del Mugello, diretto da Paolo Martelli, all’interno della chiesa di Sant’Andrea a Piancaldoli.

Aldo Giovannini


Redattore OK!Mugello.

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA