Borgo. “Percorsi e fermate solo sui viali”: la rivoluzione bus è più del Transit Point

Redazione OK!Mugello

Borgo. “Percorsi e fermate solo sui viali”: la rivoluzione bus è più del Transit Point

Borgo. “Percorsi e fermate solo sui viali”: la rivoluzione bus è più del Transit Point
07/03/2019

Forse la grande polemica che nelle scorse settimane si è alzata in merito alla nuova collocazione del capolinea (o transit point) ha distratto un po’ dalla vera notizia. Forse i lettori saranno stati più attenti di noi (lo confessiamo) ma sul momento ci era sfuggita la vera portata della notizia. Dire infatti che i bus lasciano il centro, non significa solo dire che non saranno più parcheggiati in piazza Vittorio Veneto. Ma significa dire che non transiteranno più nè dalla piazza, nè da Piazza Dante nè dalla vicina Piazza del Poggio.

Percorreranno invece la cintura dei viali che circondano il centro: Viale Kennedy, Viale Pecori Giraldi, Viale IV Novembre, Viale della Resistenza e la zona di Viale Europa Unita. Su questi viali saranno riposizionate le fermate (dal Comune ci sarebbe la richiesta che siano molteplici, proprio per essere raggiungibili dai vari punti del paese con tragitti pedonali) che non siano troppo lunghi.

In questo contesto va inquadrata la questione del posizionamento del Transit Point (o capolinea) e comunque occorre precisare che anche su Viale Pecori Giraldi (anche se il Transit Point sarà fatto per ora su Viale Kennedy, in attesa di essere posizionato in via Caiani) rimaranno le fermate.

Insomma, per il nostro comune si prepara una bella rivoluzione. Non vedremo più autobus passare in Piazza dei Giardini o davanti al Comune, per intendersi. Saranno poi i cittadini a dire se positiva o negativa.

Intanto su questi argomenti e sulla vicenda del Transit Point e della collocazione cambiata dopo le proteste (Marcia indietro? Marcia avanti? Fare e disfare è tutto un lavorare… dicevano i nostri nonni) abbiamo parlato con il sindaco, Paolo Omoboni. Ecco l’intervista realizzata da Saverio Zeni:

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

3 commenti

  1. Il cattivo ha detto:

    Che non passassero più dal centro era una cosa scontata! Almeno, al posto delle varie fermate ci potranno fare delle belle strisce blu…..

  2. Libero ha detto:

    Alle strisce blu ci penserà la nuova giunta.

  3. Cittadino disinformato ha detto:

    Togliere gli autobus (o, come si direbbe a Borgo, le Site) dal centro ha dei contro e dei pro.
    Il contro è che si toglie un servizio”comodo”, ovvero le fermate in centro. Queste (piazza Agostini/v.Veneto, il Poggio, via 1°maggio) sono facilmente raggiungibili da chi abita in centro e servono anche per chi in centro ha problemi ad arrivare. Penso soprattutto alle persone anziane che si muovono da e per le frazioni e usano l’autobus proprio per questa comodità.
    Il pro è che si tolgono mezzi pesanti dal centro. Il transito degli stessi, nel paese, prevedeva un passaggio al limite del “ridicolo”. Tra piazza Vittorio Veneto e il Poggio gli autobus passano in una vera e propria strettoia, con tutti i problemi che ne derivano. Per non parlare poi del “passaggio” sulla rotonda di fronte ai carabinieri, rotonda dove molto spesso ci son auto parcheggiate sul lato destro che rendono l’impresa ardua. Di fronte al comune si sarebbe potuto ovviare togliendo il parcheggio da uno dei due lati, ma credo che per chi amministra sarebbe stato un problema troppo grande. Si sarebbe trattato di scegliere se rinunciare ad avere un parcheggio comodo per loro o se rinunciare a cinque/sei parcheggi a pagamento.
    Parcheggi a pagamento che adesso troveranno ampio spazio dove si libererà il parcheggio autobus. Perché si, è vero, l’interesse maggiore di tutto questo spostamento è quello di aumentare i posti a pagamento. Per aumentare gli incassi in parte del comune e in parte della società che gestisce il parcheggio…
    Comunque, intanto almeno è stato evitato il trasferimento della “stazione” accanto all’asilo, per il resto, vedremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA