Venerdì la Mille Miglia passa dal Mugello. Info

Aldo Giovannini

Venerdì la Mille Miglia passa dal Mugello. Info

Venerdì la Mille Miglia passa dal Mugello. Info
15/05/2019

Nella foto qui sopra: Un passaggio delle “Mille Miglia” sulle rampe del passo della Futa a Santa Lucia (Foto A.Giovannini) – La 1000 Miglia torna a Bologna. La “corsa più bella del mondo” si fermerà nel capoluogo emiliano, venerdì 17 maggio 2019 , a conclusione della terza e penultima tappa della 37^ rievocazione storica della gara che, in partenza da Brescia, si snoderà lungo la Penisola per raggiungerà Roma, e risalire l’Italia per fare rientro nella città lombarda.

Nel dettaglio, le 430 vetture d’epoca iscritte alla sfida – una competizione di regolarità e non più di velocità come ai suoi albori – lasceranno la Città Eterna alle prime luci dell’alba di venerdi 17 maggio per toccare Viterbo, attraversare la Toscana – con sosta a Siena per il pranzo – passare dal Mugello (zona di Bilancino) e arrivare a Bologna dopo avere valicato il Passo della Futa e della Raticosa.

La locandina degli “Svarvolati mugellani”

Dunque si alza il sipario sull’ edizione 2019 della Mille Miglia, la corsa della freccia rossa e passato il “Cantà Maggio” da appena una settimana a cui gli “Svarvolati Mugellani” hanno partecipato con una mostra statica, aspetteranno il passaggio delle bellissime auto d’epoca nello spazio antistante dell’ottocentesco Castellotto di Villanova a le Maschere, con tutti i soci, con gli amici e con tutti i simpatizzanti e amanti dei motori d’ epoca a quattro ruote.

Gli “Svarvolati” a cui dobbiamo dare atto del loro entusiasmo organizzativo, anche in momenti poco fortunati, saranno presenti per l’ intera giornata con il loro stand e intratterranno tutti coloro che vorranno fermarsi e aspettare insieme il passaggio della Mille Miglia, che quest’ anno passerà da Firenze poi attraverso la Bolognese raggiungerà il Passo della Futa, il Passo della Raticosa per poi raggiungere Bologna e infine rientrare nella giornata di sabato a Brescia. I dirigenti attendono quindi numerosi al Castellotto di Villanova per una giornata di divertimento e ognuno può toccare con mano che con gli Svarvolati non ci si annoia mai!

Il Castellotto di Villanova a Le Maschere, costruito appositamente nella seconda metà dell’800 dalla nobil famiglia dei Marchesi Gerini per impiantare la scuola elementare per i figli dei propri contadini e dipendenti della fattoria. (Foto di repertorio)

Aldo Giovannini


Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA