Pnrr. Firenzuola chiede un milione e 600mila euro per museo diffuso che leghi produzioni e memoria

Attualità
visibility361 - martedì 10 maggio 2022
di Redazione
Più informazioni su
Giampaolo Buti, sindaco di Firenzuola
Giampaolo Buti, sindaco di Firenzuola © N.c.

Secondo la notizia apparsa su La Nazione di oggi martedì 10 maggio sulla pagina del Mugello il comune di Firenzuola ha partecipato al bando PNRR indetto dal ministero della cultura della rigenerazione dei piccoli siti culturali, patrimonio culturale religioso e rurale e attrattività dei borghi storici.

Lo ha fatto con un progetto articolato ed approfondito, chiedendo un contributo di un milione e 600mila euro. 

Gli interventi proposti mirano ad aumentare l'attrattività del territorio di Firenzuola. A cominciare dalle realizzazione di un museo etnografico diffuso che parta dalla frazione di Bruscoli (con il suo museo etnografico) per poi toccare il cimitero militare Germanico della Futa, il museo della guerra di Firenzuola è il cimitero di guerra del Santerno, conosciuto anche come cimitero degli inglesi. Insomma, come si legge sulla Nazione di oggi, uno straordinario percorso sui luoghi della linea gotica per esplorare la storia e la memoria.

Ma non solo. C'è anche il capitolo legato alla pietra serena con il comune che, si legge sempre sulla Nazione, vuole rinnovare il museo e creare spazio per il coworking nella torre della Rocca, potenziando anche la principale manifestazione autunnale Dal Bosco e dalla pietra. Si prevede anche di rivitalizzare i vecchi borghi abbandonati, come come Castiglioncelli e Brentosanico. Poi eventi nelle frazioni e un laboratorio gastronomico di qualità da ubicare negli ex Macelli, da mettere a disposizione delle produzioni locali di qualità. 

Lascia il tuo commento
commenti