OK!Mugello

Solidarietà: “Il cuore oltre l'Appennino”: gli chef toscani per l'Emilia Romagna

Partita la campagna che coinvolgerà i ristoranti toscani a favore delle famiglie colpite dall'alluvione.

  • 308
La solidarietà corre in cucina La solidarietà corre in cucina © OkNews24
Font +:
Stampa Commenta

Arriva dagli chef toscani, su spinta del giornale on line "Il Forchettiere", un aiuto concreto a favore di famiglie e imprese colpite dall’alluvione che in Emilia Romagna sta mietendo vittime e ha messo in ginocchio interi comparti.
Sollecitati da chef come Gabriele Andreoni stiamo chiamando a raccolta chef e ristoratori da ogni provincia della Toscana, coinvolgendoli in una raccolta fondi a sostegno dell’emergenza al di là dell’Appennino.
L’iniziativa prende il nome di “Il cuore oltre l’Appennino”: al momento sono diverse decine le strutture che hanno aderito, scegliendo di destinare per un mese parte del ricavato della vendita di un piatto alla Protezione Civile della Regione Emilia Romagna.

Come funziona?
A ogni chef/ristoratore abbiamo chiesto di indicare un piatto del proprio menu, che sarà presente in carta per circa 30 giorni; una parte del ricavato dalla vendita di tale piatto sarà destinata alla raccolta fondi.
È consigliato, ma non necessario né vincolante, scegliere un piatto con almeno un ingrediente proveniente dall’Emilia Romagna, come legame ulteriore col territorio alluvionato.

I ristoranti ci comunicheranno il nome del piatto scelto, ce ne invieranno una foto, e noi li presenteremo, quotidianamente, sulle nostre pagine. Ma daremo anche ampio risalto di questa iniziativa sui media regionali e nazionali. Dopo 30 giorni riceveremo i bonifici da parte dei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa e li gireremo, cumulativamente, alla Protezione Civile.

Ci rincuora sapere che a poche ore dalla prima comunicazione informale, le adesioni sono state decine. Siamo sicuri che la ristorazione toscana saprà rispondere in massa a questo appello.

Chi ha aderito finora

  • Architettura del Cibo (Firenze)
  • Oste (Calenzano)
  • Al 588 (Bagno A Ripoli)
  • Bistrot Lo Zero (Montespertoli)
  • Oasi del Mare (Calambrone)
  • Lux Lucis * (Forte dei Marmi)
  • L'Asinello* (Castelnuovo Berardenga)
  • Il Palagio * (Firenze)
  • La leggenda dei Frati (Firenze)
  • Ora d'Aria (Firenze)
  • Cuculia (Firenze)
  • Locanda Martinelli (Nibbiaia)
  • San Martino 26 (San Gimignano)
  • Gunè (Firenze)
  • Da Burde (Firenze)
  • La Menagere (Firenze)
  • Bistrot Villa Cora (Firenze)
  • Antica Porta di Levante (Vicchio)
  • La Perla del Mare (San Vincenzo)
  • Chic Nonna * (Firenze)
  • Ventuno Bistrot (Firenze) 
  • Dama Dama (Argentario)
  • Torre di Cala Piccola (Argentario)
  • Donati (Castiglion della Pescaia)
  • La Pineta * (Bibbona)
  • Il Sorpasso (Castiglioncello)
  • Relais Le Jardin (Firenze)

Vuoi unirti?

Manda una mail a [email protected] e ti verrà spiegato tutto ciò che hai bisogno di sapere!

Lascia un commento
stai rispondendo a