OK!Mugello

Consegnati a Montemurlo i libri cartonati raccolti per i nidi colpiti dall’alluvione di Novembre

Gli scatoloni con i libri sono stati consegnati oggi dalla Vicesindaca Becchi al Comune di Montemurlo fortemente colpito dall'alluvione...

Abbonati subito
  • 105
La consegna La consegna © NN
Font +:
Stampa Commenta

La generosità grande di tante famiglie borghigiane e non solo, visto che l'eco dell'iniziativa ha varcato i confini mugellani, anche un gruppo di famiglie di Arezzo ha aderito all'iniziativa inviando un pacco di libri cartonati attraverso un corriere, ha permesso di raccogliere oltre 400 volumi a favore degli asili nido colpiti dalle inondazioni di Novembre 2023.

"Le foto delle biblioteche e delle scuole sommerse dal fango - ha detto la Vicesindaca di Borgo San Lorenzo Cristina Becchi - hanno fatto malissimo. I tanti libri distrutti dalla potenza dell'alluvione sono stati un'immagine che ha colpito la nostra cultura, le nostre radici, la nostra storia, perché i libri sono questo. È molto bello vedere l'aiuto concreto di tantissime famiglie borghigiane per chi è stato più sfortunato in questa catastrofe naturale. Un segnale forte di comunità e unione"

 

Gli scatoloni con i libri sono stati consegnati oggi dalla Vicesindaca Becchi al Comune di Montemurlo fortemente colpito dall'alluvione.

Tanti libri inoltre sono già andati a impreziosire i pacchi della solidarietà destinati alle famiglie in difficoltà e alle associazioni che si occupano di bambini.

I libri raccolti presso i nidi, la biblioteca, il centro ReMida e il Comune, in questo circolo virtuoso di riuso, sono stati selezionati e "rimessi in forma" grazie all’impegno delle volontarie del Centro di Riuso Creativo ReMida di Borgo S.an Lorenzo e dal personale dell'Ufficio Scuola.

"Siamo davvero grati al Comune di Borgo San Lorenzo per questo gesto di solidarietà, che si rivolge ai servizi educativi per la prima infanzia che hanno subito i danni dell'alluvione. - sottolineano il sindaco di Montemurlo, Simone Calamai e l'assessore alla pubblica istruzione, Antonella Baiano - Grazie a tutte le famiglie che hanno aderito e che hanno pensato, attraverso il dono di un libro, di regalare un sorriso ai bambini del nostro territorio che hanno vissuto i giorni difficili dell'alluvione. I libri saranno distribuiti ai servizi per la prima infanzia, pubblici e privati, alluvionati: nido "Piccino Picciò" di Oste, spazio gioco "Il libro parlante", nido "Il Regno di Mangionia" e "La casa di Topolino". Si tratta di servizi fondamentali per la conciliazione dei tempi di vita delle famiglie e, anche grazie a questa donazione, le strutture potranno tornare ad essere spazi belli ed accoglienti per la crescita dei bambini".

 

 

 

 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a