OK!Mugello

Le classifiche dei migliori ospedali della Toscana

Un attestato per l'Ospedale del Mugello

Abbonati subito
  • 2402
L’Ospedale del Mugello a Borgo San Lorenzo L’Ospedale del Mugello a Borgo San Lorenzo © AG
Font +:
Stampa Commenta

Un database che valuta i migliori centri di cura italiani. Con un metodo rigoroso. Per orientare chi deve scegliere dove andare. Lo scorso giovedi 29 febbraio 2024, nella nostra quotidiana rassegna giornalistica, abbiamo messo gli occhi su una recensione di “Repubblica”, relativa a un database che valuta i migliori centri ospedalieri in Italia, regione per regione e in merito ad alcune specialistiche: tra quelli della Toscana, relativamente alla specialità di Gastroenterologia, viene citato anche l’Ospedale del Mugello a Borgo San Lorenzo. Qualche volta si leggono considerazioni critiche sulla struttura ospedaliera mugellana, ma oggi ben volentieri pubblichiamo questa valutazione del quotidiano in oggetto, certi che tutto il personale medico, paramedico e amministrativo possa esserne molto soddisfatto.

Online su Salute dal 29 febbraio si legge: ... Troverete una novità, utile. L’abbiamo chiamata “Ospedali di eccellenza”, ed è un database costruito con criteri molto rigorosi per dare un “voto” ai centri di cura italiani. Non è un “promossi e bocciati”, ma una valutazione dei promossi. E a farla non siamo stati noi (Repubblica, ndr), ma l’Istituto tedesco di qualità e finanza (ITQF), messo in piedi dall’editore Burda Verlag, che da vent’anni dà le pagelle alle imprese......Certo, la cura dei cittadini è un impegno del Ssn e non ci piace definire “impresa” chi eroga le prestazioni sanitarie, ma la realtà della sanità italiana oggi è quella di un puzzle di “fornitori di prestazioni” - pubblici, privati, convenzionati - che, anche se tutti sottoposti al ministero della Salute e alle Regioni, vanno in ordine sparso e si comportano in maniera estremamente diversa gli uni dagli altri. Sappiamo che molti fanno le cose per bene; sappiamo che altri vivacchiano nella mediocrità fornendo spesso un servizio troppo discutibile; sappiamo che altri ancora, tanti, non sono all’altezza del compito che viene loro affidato...” (Festival Salute 2023. Best hospital, il database che aiuta a scegliere). E prosegue: ...Le classifiche naturalmente hanno dei limiti, ma forniscono un buon quadro di riferimento. Si basano sul Piano nazionale esiti, che ogni anno Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali) stila per valutare gli interventi a
cui si sono sottoposti gli italiani, su questionari compilati dalle aziende e su delle interviste “reputazionali”...... I cittadini spesso sono disorientati: tra luoghi sedicenti di eccellenza, grandi ospedali di antico prestigio magari acciaccati, case di cura mai valutate con trasparenza davanti ai cittadini, piccole e mirate strutture che funzionano bene......La domanda più frequente dopo una diagnosi è: “ma dove vado?” “Da che medico devo farmi seguire?”…La risposta dovrebbe darla un “sistema” che prenda in carico il paziente a partire dal medico di base, che dovrebbe essere la guida degli assistiti. Ma non sempre è così. Cominciano allora i giri su Dr. Google, le chat di esperti improvvisati, e magari pagati, i consigli raffazzonati. Questo studio non pensa di ovviare con le classifiche a questo caos. Ma magari di fornire una bussola per orientarsi e acquisire più consapevolezza.

* Ospedale San Jacopo
(Pistoia)
* Ospedale San Donato
(Arezzo)
*Ospedale Della Misericordia
(Grosseto)
*Ospedale Santa Maria Annunziata
(Firenze)
*AOU Pisana
(Pisa)
*AOU Senese
(Siena)
*AOU Careggi
(Firenze)
*Ospedale del Mugello
(Borgo San Lorenzo)
*Ospedale Del Cuore G. Pasquinucci
(Massa Carrara)

 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a