OK!Mugello

Raccolta Firme per il Referendum Indetto dalla CGIL. Una coce per il lavoro dignitoso

L'iniziativa, che si svolge sotto il motto "Il lavoro è un diritto, non un privilegio", si propone di contrastare le pratiche che portano...

  • 75
CGIL raccolta firme CGIL raccolta firme © Ufficio stampa - CGIL
Font +:
Stampa Commenta

Nel panorama socio-economico italiano, la precarietà lavorativa e la scarsità di retribuzioni dignitose rappresentano una sfida urgente da affrontare. Con l'obiettivo di promuovere una maggiore tutela dei lavoratori e un miglioramento delle condizioni di lavoro, la CGIL ha indetto una campagna di raccolta firme per un referendum che mira a modificare alcune leggi ritenute discriminatorie e dannose.

L'iniziativa, che si svolge sotto il motto "Il lavoro è un diritto, non un privilegio", si propone di contrastare le pratiche che portano alla precarizzazione del lavoro e alla riduzione dei diritti dei lavoratori. L'obiettivo è chiaro: promuovere un'occupazione sicura, dignitosa e ben retribuita, in cui ogni individuo possa godere dei propri diritti costituzionali.

Il referendum si concentra su diverse aree tematiche, tra cui la sicurezza sul lavoro, la stabilità occupazionale e la dignità retributiva. Attraverso la raccolta di firme, la CGIL auspica di poter eliminare alcune normative che, negli ultimi vent'anni, hanno contribuito al peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei cittadini italiani.

Per partecipare alla raccolta firme, sono state previste diverse modalità:

  • Presso la Camera del Lavoro a Borgo San Lorenzo, ogni lunedì dalle 9:30 alle 12:30.
  • Online tramite lo SPID.
  • Presso gli uffici comunali del territorio.
  • Nei mercati locali di Borgo San Lorenzo, Barberino, Vicchio, Scarperia e Marradi, secondo il seguente calendario.

Borgo San Lorenzo:

  • Martedì 21 maggio dalle 9 alle 13
  • Martedì 4 Giugno dalle 9 alle 13
  • Martedì 18 Giugno dalle 9 alle 13

Barberino:

  • Sabato 18 maggio dalle 9 alle 13
  • Sabato 1 giugno dalle 9 alle 13

Vicchio:

  • Giovedì 23 maggio dalle 9 alle 13
  • Giovedì 13 giugno dalle 9 alle 13.

Scarperia:

  • Venerdì 31 maggio dalle 9 alle 13

Marradi:

  • Lunedì 10 giugno dalle 9 alle 13
  • Lunedì 17 giugno dalle 9 alle 13.

La partecipazione attiva dei cittadini è fondamentale per garantire il successo di questa iniziativa e per promuovere un cambiamento significativo nel mondo del lavoro italiano. Ogni firma rappresenta un passo avanti verso un futuro in cui il lavoro sia sinonimo di sicurezza, dignità e stabilità per tutti.

Lascia un commento
stai rispondendo a