OK!Mugello

Ferrovie - Faentina e Valdisieve: summit per fare il punto della situazione

Voluto dall’assessore regionale alla mobilità e trasporti, Stefano Baccell

  • 249
Blues Blues © OK Mugello
Font +:
Stampa Commenta

Si è tenuto questa mattina online il summit voluto dall’assessore regionale alla mobilità e trasporti, Stefano Baccelli, per fare il punto dei lavori in corso, di prossimo avvio e conclusi sulle linee Faentina e della Valdisieve oltre che sull'andamento del servizio negli ultimi mesi.

Vi hanno partecipato i sindaci di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, quello di Londa Tommaso Cuoretti, quello di Rufina, Vito Maida, quello di Vaglia, Leonardo Borchi, Stefano Passiatore di Dicomano, Federico Ignesti di Scarperia e S. Piero, Anna Ravoni di Fiesole e Tommaso Triberti di Marradi, l’assessore Franco Vichi di Vicchio, oltre ai tecnici della Regione Toscana, di Rete Ferroviaria Italiana e al direttore di Trenitalia Toscana.

“Avverto l’esigenza – ha detto Stefano Baccelli di intensificare il flusso informativo rivolto verso i cittadini e i pendolari, che hanno diritto a sapere cosa accede nelle zone che abitano o frequentano per andare e tornare dal lavoro, meglio se con il dovuto anticipo. E il flusso informativo non può prescindere da una preventiva, corretta, puntuale e dettagliata informazione fornita ai sindaci, che sui territori rappresentano un sicuro punto di riferimento a cui tutti possono rivolgersi. Li ringrazio quindi per la loro partecipazione e per le sollecitazioni che hanno fornito a noi e a Rfi”.

E’ emerso quindi che gli interventi di riqualificazione della stazione di Dicomano, che dall’ottobre scorso stanno comportando una rimodulazione dell’orario dei treni con limitazioni che riguardano Pontassieve, dovrebbero concludersi nella prima metà del mese di giugno.

Quelli che riguardano la stazione di Contea Londa per la realizzazione del sottopasso e l’innalzamento dei marciapiedi inizieranno nel mese di giugno prossimo per concludersi un anno dopo. Anche in questo caso sarà necessaria una rimodulazione dell’orario ferroviario, rispetto alla quale sono stati chiesti i debiti chiarimenti a Rfi e Trenitalia che hanno informato di aver già messo a punto i necessari provvedimenti di cui a breve invieranno la sintesi alla Regione e ai Comuni. Lo stesso avverrà per i lavori necessari alla soppressione di numerosi passaggi a livello.

Stessa esigenza e stesso esito per ciò che riguarda i lavori per il rinnovo dell’armamento sulla Faentina nella tratta Crespino – Brisighella i cui lavori inizieranno tra una ventina di giorni e la cui ultimazione è prevista per la fine del mese di luglio. Qui si lavorerà nei periodi di sospensione notturna della circolazione ma la velocità di marcia sarà precauzionalmente ridotta a 40 chilometri all’ora nel periodo compreso tra il 3 aprile e il 14 luglio.

Dovrebbero durare soltanto dieci giorni, dal 21 al 30 agosto prossimi, le attività propedeutiche alla sostituzione della travata metallica sul fiume Lamone che avverrà nel 2024. In questo caso verrà istituito un servizio sostitutivo su gomma tra Crespino Lamone e Faenza.

Quanto alla puntualità sulla due linee i dati relativi al 2023 evidenziano che nella relazione tra Firenze e Borgo San Lorenzo via Pontassieve a gennaio è stata pari al 93,2%, a febbraio al 91,3 e nei primi 11 giorni di marzo sono arrivati in orario 93 treni ogni cento. Per quanto riguarda invece la relazione via Vaglia, dopo il peggioramento (90,1%) registrato a gennaio, a febbraio si è risaliti fino al 94,2 e nei primi 11 giorni di marzo siamo al 92,5.

“Alla luce di ciò che è emerso oggi – ha concluso l’assessore Stefano Baccelliritengo opportuno programmare un sopralluogo in zona per compiere, insieme agli amministratori locali, che ringrazio per la loro disponibilità, una ricognizione attenta rispetto allo stato di avanzamento dei lavori, monitorando per poi risolvere eventuali problemi, ma anche per toccare con mano quelle realizzazioni che si sono concluse positivamente e nei tempi attesi”.

 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a