OK!Mugello

Quali informazioni si possono scoprire dal codice fiscale di una persona?

  • 90
Codice fiscale Codice fiscale © pexel
Font +:
Stampa Commenta

Spesso ci si interroga sull’importanza della privacy e la necessità di tutelarla con maggiore attenzione, specie in questo particolare periodo storico, caratterizzato dalla digitalizzazione di molti dati.
In realtà, a tutela della privacy esistono molte norme chiare su ciò che si può fare o meno, con i dati personali di altre persone, e su come li si ottengono.

A volte, può essere sufficiente, infatti, conoscere poche semplici informazioni, alla portata di tutti, per risalire a dati ben più importanti. È il caso del codice fiscale, la stringa alfanumerica che identifica ogni cittadino e fornisce numerose informazioni sull’identità di ciascuno.

Questo, infatti, si ricava proprio dai dati anagrafici delle persone, al momento della nascita.
Cognome, nome, data e luogo di nascita, sesso sono queste le informazioni direttamente connesse al codice fiscale. Basta conoscerle per sapere anche il codice fiscale di ogni persona o, viceversa, conoscere il codice, per risalire a questi dati.

Questo è ancor più vero se si utilizzano specifiche piattaforme di calcolo, gratuite e  alla portata di tutti, per ricavare il codice fiscale, come CodiceFiscale. Inserendo i dati personali, infatti, si può visualizzare direttamente e in tempo reale il codice fiscale di chiunque e, al contrario, inserendo quest’ultimo, ottenere i dati personali.

Ma cos’altro si può scoprire attraverso il codice fiscale?

Indirettamente si può risalire anche alla residenza e domicilio della persona in questione.

Chiaramente non è immediato e devono esserci delle ragioni legalmente valide. La residenza, infatti, resta ancora fortemente tutelata dalla privacy e non la si può richiedere senza valide ragioni, come l’invio di una diffida, richieste di risarcimento e altri casi contemplati dal codice civile. In ogni caso, per conoscere la residenza di una persona è sufficiente presentare opportuna domanda, in carta bollata, al comune di residenza, senza giustificare le ragioni, ma semplicemente riportando il codice fiscale della persona in questione.

Sfruttando il codice fiscale, si possono anche ricavare informazioni catastali, sulle abitazioni di proprietà, e diverse altre informazioni normalmente rilasciate dagli uffici preposti, senza particolari giustificazioni a corredo.

 

Lascia un commento
stai rispondendo a