OK!Mugello

Romagnoli sul Multipiù: 'Vicenda grottesca'

Il consigliere di Borgo in Comune si chiede perché, nonostante ci fosse disponibilità del curatore fallimentare, l'immobile a lungo non sia stato usato

  • 594
Il Multipiù Il Multipiù © N. C.
Font +:
Stampa Commenta

L'intervento di Leonardo Romagnoli, di Borgo in Comune:

Una vicenda grottesca che più passa il tempo più rischia di diventare ridicola, così definivo la situazione del Multi + a Borgo san Lorenzo nel 2017 e continuo a pensarla così anche dopo l'ultimo annuncio della mediazione raggiunta sulle ipoteche con il liquidatore della cooperativa costruttrice.

Dico questo perché, secondo me , non c'era nessuna necessità di abbandonare l'immobile sfrattando le associazioni che vi avevano la sede e che vi svolgevano attività come fu fatto nel 2014 quasi che ci fosse un crollo imminente della struttura. L'immobile era stato acquistato e pagato dal comune e non c'era nessuna opposizione al suo utilizzo neppure dopo l'accertamento della presenza di una ipoteca non eliminata nel passaggio di proprietà.

In quei mesi convulsi fu detto di tutto: dal danno erariale in cui sarebbero incorsi gli amministratori precedenti alla soluzione comunque a portata di mano con la disponibilità della cooperativa Della Casa. Ma di fatto l'immobile rimase inutilizzato per anni con grave danno per le associazioni e per la comunità. Che si potesse utilizzare lo dimostra il fatto che nel 2019 il Multi + è stato occupato per corsi di apprendimento per adulti e durante la pandemia anche come sede dell'Usca.

A quanto risulta a me c'è sempre stata la massima disponibilità del curatore fallimentare per favorire l'uso dell'immobile da parte del comune e trovare una soluzione al problema. 

Ora si annuncia in pompa magna l'attivazione di una mediazione che risolverà tutto, speriamo allora che venga utilizzata anche per risolvere i problemi che ancora bloccano l'apertura di Via Cinelli e le situazioni critiche che stanno vivendo i residenti dell'area delle Fornaci.

Lascia un commento
stai rispondendo a