OK!Mugello

Atletica, straripante Leonardo Fabbri: record italiano e mondiale stagionale

Show incredibile a Liévin in Francia dove si svolgono i campionati europei al coperto.

  • 140
Leonardo Fabbri Leonardo Fabbri © foto Colombo, Fidal
Font +:
Stampa Commenta

Leonardo Fabbri si è scatenato al meeting di Lievin, prova valida per il World Indoor Tour (livello gold, il massimo circuito internazionale itinerante di atletica leggera).
L’azzurro ha vinto in maniera perentoria la gara di getto del peso con una strabiliante bordata da 22.37 metri, firmando la miglior prestazione mondiale stagionale. Arriva così il record italiano di specialità al coperto, superando ampiamente i 22.06 metri raggiunti lo scorso anno da Zane Weir in occasione della sua apoteosi agli Europei Indoor.
Il primato nazionale all’aperto è nelle mani di Alessandro Andrei con i 22.91 metri toccati nel 1987.

Ora è diventato il sesto al mondo di sempre in sala e il secondo nelle liste europee all-time, a un soffio dal record continentale che Ulf Timmermann detiene dal 1989 con 20.55.
Il fuoriclasse fiorentino ha soffiato la world lead a Zane Weir (21.84 metri lo scorso 28 gennaio a Nordhausen), che lo aveva battuto negli ultimi due scontri diretti.
L’argento iridato in carica ha migliorato di tre centimetri il proprio personale assoluto, ovvero il 22.34 con cui lo scorso anno fu secondo ai Mondiali outdoor di Budapest, e ha ritoccato di ben 70 centimetri il suo vecchio primato in sala (21.67 un paio di settimane fa).
Quella timbrata in Francia è una misura sensazionale e che conferma il 26enne nell’elite internazionale, lanciandolo con grandi ambizioni verso i Mondiali Indoor (a Glasgow dal 1° al 3 marzo) e verso la stagione all’aperto che prevede gli Europei a Roma e le Olimpiadi di Parigi 2024.

Leonardo Fabbri ha piazzato la sua perentoria sassata al secondo tentativo, all’interno di una serie che annovera anche un’altra fiammata da over 22 metri (22.06 al sesto tentativo).
La serata si era aperta con 21.15, da annoverare anche un 21.92 (al quinto assalto) e un 21.69 (al quarto). 
Battuto il quotato neozelandese Tom Walsh, spintosi a un rilevante 22.16 e poi superato dal nostro portacolori.
Il ceco Tomas Stanek ha completato il podio (21.32). Zane Weir ha chiuso al quarto posto con i 21.03 metri siglati alla sesta prova (in precedenza quattro nulli e un 20.79), lasciandosi alle spalle il lussemburghese Bob Bertemes (21.01) e il croato Filip Mihaljevic (20.86). I due azzurri si daranno nuovamente battaglia il prossimo fine settimana ai Campionati Italiani Assoluti in programma ad Ancona.

Lascia un commento
stai rispondendo a