Da Santiago a Santiago. In moto fino alla fine del mondo e ritorno, conclusa l’avventura

Saverio Zeni

Da Santiago a Santiago. In moto fino alla fine del mondo e ritorno, conclusa l’avventura

30/12/2016

9400 Km percorsi tra Cile ed Argentina, in moto fino alla fine del mondo e ritorno. Si è conclusa felicemente l’avventura, che ha visto Giovanni Menchi, Alessandro Samorani e Dario Magi percorrere gran parte dell’America Latina in sella a delle moto Honda XR 150.

Sono partiti da Santiago del Chile il 6 Dicembre con direzione la città più a sud di tutto l’emisfero, Ushuaia nella Terra del Fuoco. OK!Mugello, media partner della spedizione ha aggiornato costantemente tutti i suoi lettori, pubblicando articoli corredati da fotografie e video tramite la rubrica “In moto fino alla fine del mondo”.

L’avventura ha suscitato anche l’interesse delle autorità di Ushuaia. I motociclisti italiani infatti sono stati accolti da Cristiane Cavalli, dirigente dell’ufficio Internazionale del Turismo in rappresentanza del Sindaco Walter Vuoto, che ha donato loro un diploma che attesta l’arrivo nella Città più a sud dell’emisfero.

Giovanni Menchi, in attesa di rientrare in Italia, ci descrive le tappe dell’avventura:

Abbiamo acquistato le moto direttamente a Santiago, scegliendo la Honda XR 150 in quanto è un modello più economico; la piccola cilindrata è vantaggiosa per il poco consumo e la miglior maneggevolezza nei tratti fuoristradistici più impegnativi, cosa che si è dimostrata molto utile. 

Il percorso non ha deluso le aspettative, essendo uno dei più spettacolari al mondo. Siamo partiti da Santiago attraverso la carrettiera 5 fino a Puerto Mont. Da qui è iniziata la leggendaria Carretera Australe (ufficialmente ruta CH-7) che attraversa il Cile fino alla Patagonia argentina. La ruta 7 termina al gruppo di case di Villa O’Higgins, da qui abbiamo tentato di passare in Argentina attraverso il passo Mayer, purtroppo senza successo. Tornati indietro di circa 200 km per provare il passo Rodolfo Raballos siamo entrati in Argentina. In Argentina abbiamo percorso l’ultimo tratto della Ruta 40 fino al termine della Patagonia Argentina; a Morro Chico siamo di nuovo entrati in Cile e da Punta Arenas abbiamo preso il traghetto per la penisola della Terra del Fuoco con destinazione  Ushuaia. Il ritorno ai piedi delle Ande, tramite la famosissima ruta 40 argentina abbiamo attraversato da sud a nord la Patagonia , la regione dei laghi (Bariloche) e le Ande centrali fino a Mendoza e attraverso il passo Uspallata siamo passati in Cile con la destinazione finale di Santiago dove il nostro viaggio è terminato. In quest’ultimo passo siamo riusciti ad ammirare il Cerro Aconcagaua che con i suoi 6962 mt vanta il primato sulle montagne dell’emisfero occidentale.

Qui trovi tutti gli articoli pubblicati fino adesso.

La cartina animata delle tappe effettuate dai motociclisti. Clicca sulle freccette della cartina per vedere l’animazione.

Saverio Zeni


Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA