Volley, Serie A1: Scandicci gioca alla grande ma Washington regala il successo a Novara

Il resoconto del Match

Volley
visibility131 - lunedì 26 ottobre 2020
di Simone Melloni
Più informazioni su
L'esultanza della centrale dell'Igor Gorgonzola Novara Cristina Chirichella (10)
L'esultanza della centrale dell'Igor Gorgonzola Novara Cristina Chirichella (10) © Simone Melloni

Dopo la vittoria in trasferta con la Unet E-Work Busto Arsizio, la formazione del coach Barbolini ospita la Igor Gorgonzola Novara nell’anticipo serale della 7ª giornata della Serie A1 di pallavolo femminile.

Gli ex dell’incontro sono tutti sulla sponda Savino del Bene Scandicci in quanto a Novara, la palleggiatrice piemontese ha vestito la maglia dell’Asystel Volley Novara dalla stagione 2007-08 a quella 2011-12, per poi lasciare per 5 stagioni la sua regione di nascita e farvi ritorno per indossare proprio la maglia dell’Igor Gorgonzola Novara tra il 2017 e il 2019.

Nella passata stagione la Igor Gorgonzola Novara è stata la seconda squadra italiana di Megan Courtney e anche il tecnico della Savino del Bene Massimo Barbolini, nelle ultime tre stagioni, ha condotto la società piemontese alla vittoria di due Coppa Italia, una Supercoppa italiana e soprattutto una Champions League vincendo anche il premio CEV di miglior allenatore dell’anno. Va ricordato come anche Alessandro Beltrami, nella stagione 2008-09, ricopriva il ruolo di vice allenatore sulla panchina della Asystel Volley Novara.

L’ultima vittoria scandiccese con la compagine novarese risale a Gara 1 delle Semifinali Scudetto 2018-19. Quella partita fu il primo capitolo di un’intensa serie di playoff e in quell’occasione la Savino del Bene si impose con punteggio di 3-2 al termine di 2 ore e 3 minuti di gioco. Sono in totaler diciannove i precedenti tra le due formazioni e il bilancio è favorevole per la squadra ospite che per ben quindici volte ha conquistato la vittoria sulla squadra di casa.

L’ultimo incontro tra le due squadre risale alla partita dei quarti di Coppa Italia A1 disputatasi in gara unica il 29 Gennaio scorso e vinta per 3-0 dalla Savino del Bene Scandicci.

Giunti all’inizio della partita la Savino del Bene Volley schiera:

  • Stysiak Magdalena (3)
  • Ofelia Malinov (4)
  • Mina Popovic (5)
  • Elena Pietrini (7)
  • Marina Lubian (9)
  • Megan Courtney (17)
  • e il libero Enrica Merlo (8).

L’Igor Gorgonzola Novara risponde alla squadra di casa con:

  • Britt Herbots (4)
  • Caterina Bosetti (9)
  • Danielle Micha Hancock (12)
  • Sara Bonifacio (13)
  • Haleigh Washington (15)
  • Malwina Smarzek (17)
  • e il libero Stefania Sansonna (11).

L'Igor Gorgonzola Novara parte subito con carattere deciso e grazie ai precisi attacchi di Malwina Smarzek (17) e di Haleigh Washington (15), costruisce fin da subito un buon vantaggio. La Savino del Bene Scandicci prova ad accorciare lo svantaggio con Elena Pietrini (7) e Magdalena Stysiak, ma il libero di Novara Stefania Sansonna (11) oppone resistenza e garantisce alla squadra ospite una difesa impeccabile. Scandicci dovrà cedere il primo set con il risultato di 21-25.

Il secondo set è quasi la fotocopia del primo poiché l'Igor Gorgonzola Novara gioca una partita superlativa, migliorando di gran lunga il proprio gioco e i propri risultati. La Savino del Bene Scandicci sembra in balia delle avversarie e in uno stato di gran confusione perde il secondo set con il risultato di 17-25.

Il pubblico non vuole lasciare da sola la propria squadra e a gran voce decide di far sentire il proprio supporto. I cori cominciano a riempire il palazzetto, il battito di mani e pieni riscaldano l'atmosfera, gli animi si caricano di entusiasmo. Scandicci suona la carica e si porta subito avanti sul 5-4 nel terzo set, anche se il duo arbitrale fa sussultare la panchina toscana: il sig. Gasparro espelle addirittura Coach Rossini. Ma l'’orgoglio di Scandicci è più forte delle polemiche. Nelle azioni successive coach Barbolini chiede un videocheck e ottiene il punto con la supervisione al monitor. La fine del set si concluderà con l’esplosione di gioia da parte dei 200 tifosi con il punto di Marina Lubian (9) che sancisce il risultato finale di 25-23.

Il quarto set comincia con il risultato di 1-2 per la squadra ospite, ma la Savino del Bene Scandicci vuole questa vittoria. Elena Pietrini (7) e Magdalena Styiak (3) sono le vere protagoniste di questo set, con azioni d’attacco decisamente devastanti. Un buon attacco però non può essere efficace se non vi è una buona difesa. Le ragazze di Barbolini giunte all’undicesimo punto si bloccano e Novara ribalta il risultato portandosi sul 11-12. Il gioco si rende protagonista di un vero e proprio ping pong tra le due squadre, con un alternanza di vantaggi e pareggi. ll finale di set è un crescendo completo con la Savino del Bene che prima fa pari e poi sorpassa vincendo il quarto set con il punteggio di 25-23.

Incomincia l’ultimo set e, credeteci, l’atmosfera è tesa e piena di entusiasmo. La Savino del Bene Scandicci parte con grande ottimismo e decisione; la squadra ospite sembra accusare un inizio così fulmineo delle avversarie. Gli animi si scaldano e le polemiche da parte di Novara si alimentano a causa di una dubbia decisione arbitrale. Il coach Stefano Lavarini si lascia trasportare dalla situazione e il primo arbitro è costretto ad estrarre i cartellini per poter garantire la giusta direzione di gara. Con cartellino rosso e giallo il coach di Novara è espulso e viene costretto a lasciare il campo. La strada per la squadra ospite è completamente in salita, ma Novara dimostra di avere grande cuore e decide di affidarsi alle azioni difensive e di attacco di Haleigh Washington (15). Infatti sul risultato di 16-16 la centrale della Igor Gorgonzola Novara prima segna con una splendida schiacciata e poi mura un attacco di Scandicci, sancendo il termine della partita con il punteggio di 16-18.

Lascia il tuo commento
commenti