La storia di Fuffo Bernardini nel giorno della ricorrenza della nascita

Storia Viola. Accadde oggi: 28 dicembre 1905 - Nasce il "Dottor Pedata"

Il “Dottor Pedata”...Bernardini, dottore lo era veramente, in scienze economiche... guidò la Fiorentina del primo Scudetto

Calcio
visibility155 - lunedì 28 dicembre 2020
di Redazione
Più informazioni su
Fiorentina Campione d'Italia 1955/56
Fiorentina Campione d'Italia 1955/56 © wikipedia

Il “Dottor Pedata”. Perché Fulvio Bernardini, dottore lo era veramente: in scienze economiche, che all’epoca doveva essere una materia ai limiti dell’esoterico. E in un mondo (quello del calcio) dove di laureati non se ne vedevano: che se avevi voglia di studiare, non c’era tempo di giocare a pallone, e quelli che giocavano a pallone non andavano oltre la corretta esecuzione della propria firma.

Prima il cognome poi il nome, naturalmente, come usava in caserma o negli atti di matrimonio. Dottor Fulvio Bernardini. Uno dei primi, a memoria d’uomo, a rendere leggermente più scientifico il gioco del pallone… Cercando di nobilitare, con la sua classe, quel velo orgogliosamente plebeo che lo rendeva sport rude...

Con lui alla guida la Fiorentina vince il campionato... siamo nel 1956, e nessuno ha titoli, competenze e autorevolezza per obiettare. “Questo Bernardini è un emerito furbacchione: ma, al contrario di molti suoi colleghi, predica male e razzola benissimo” chiosa Gianni Brera, che lo arruola immediatamente nella “chiesa” dei difensivisti, della quale è il Pontefice massimo.

Ma non è solo lo scudetto, per quanto colossale, il gran merito di quella piccola, provinciale Fiorentina. Piuttosto quello di mantenersi ai vertici del calcio italiano per molti anni, collezionando il record di ben quattro secondi posti consecutivi, una Coppa delle Coppe e la finale della neonata Coppa dei Campioni, dove al Real Madrid del grande Di Stefano occorre una specie di furto con scasso.

 Rimarrà altri due anni in viola, con le grandi che gli fanno ponti d’oro: ma Fuffo rimane uomo da aziendina artigianale, non da catena di montaggio, e preferisce accasarsi alla Lazio e poi al Bologna...

Vai all'articolo completo su GliEroidelcalcio.com

Lascia il tuo commento
commenti