Quest'anno la Mille miglia ha tradito il Mugello

Altri Sport
visibility532 - sabato 24 ottobre 2020
di Aldo Giovannini
Fra motori e storia; il Castello di Cafaggiolo
Fra motori e storia; il Castello di Cafaggiolo © Aldo Giovannini

Gli sportivi in generale e gli appassionati dell’autombili0smo in particolare, che amano le gare in tutte le loro sfaccettature tecniche e agonistiche, seguiranno in questi giorni e l’evolversi e il passaggio delle mitiche “Mille Miglia” in occasione della sua 38° edizione. E' un evento questo che ha sempre caratterizzato il territorio del Mugello, poiché – e non lo scopriamo noi - una delle strade maestre per questa competizione, sia nel settore agonistico sia nella regolarità, era il Mugello, da Vaglia fino al passo della Raticosa, transitando per il Bivio della Luna, gli Istieti, Cafaggiolo, il Bivio di Ghiereto, Montecarelli, Santa Lucia, il passo della Futa e il Passo della Raticosa, per poi immettersi sulla strada di Bologna, Modena, etc,etc, come evidenziato nel sottostante classico percorso di uno degli scorsi anni: “ - Brescia - Desenzano del Garda — Peschiera del Garda — Verona — Vicenza — Padova — Monselice — Rovigo — Ferrara — Ravenna — Forlì — Cesena — Rimini — Pesaro — Fano — Passo del Furlo — Passo della Scheggia — Foligno — Spoleto — Valico della Somma — Terni — Narni — Civita Castellana — Roma — Civitavecchia — Tarquinia — Grosseto — San Vincenzo — Cecina — Livorno — Pisa — Firenze — Passo della Futa — Passo della Raticosa — Bologna — Modena — Reggio Emilia — Parma — Piacenza — Stradella — Voghera — Tortona — Alessandria — Asti — Villanova d'Asti — Chieri — Torino — Novara — Milano — Bergamo — Brescia-“.

Quel giorno, era una festa nella festa e tutti gli anfratti si riempivano di moltissime persone, famiglie intere, perché osservare il passaggio delle macchine era uno spettacolo indimenticabile.

Poi la svolta degli organizzatori; non più il Mugello (eppure in questa terra c’è un piccolo oggettino che un mese fa era nell’occhio del mondo (Autodromo Internazionale del Mugello - Gran premio Formula 1 – ndr ), ma non è valso a nulla. Niente Mille Miglia, dove ha visto trionfare sulle strade mugellane Brilli Peri, Borzacchini, Varzi, Biondetti, Nuvolari, lo stesso Ferrari, insomma il gotha dell’automobilismo mondiale. Peccato, ce ne dispiace e con noi tanti appassionati. Ma tant’è. In ricordo di questa gara, ecco alcune immagini d’archivio dei primi anni del ‘2000, quando ancora il Mugello accoglieva con entusiasmo le “Mille Miglia”.

(Archivio e Foto cronaca di Aldo Giovannini)

Lascia il tuo commento
commenti