Boxe. Falaschi campione regionale, Elektra Cartacci si ferma invece in semifinale

Altri Sport
visibility745 - domenica 04 ottobre 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Da sinistra Falaschi e Cartacci
Da sinistra Falaschi e Cartacci © OK!Mugello

Una finale tiratissima, con una decisione non unanime dei giudici, è quella che si è aggiudicato Gabriele Falaschi nella qualifica Youth, fino a 64 kg, regalando così alla Boxe Mugello il terzo titolo ai campionati regionali Junior e Youth.

I campionati si erano tenuti nello scorso fine settimana a Firenze, ma dato l'elevato numero di iscritti nella categoria di Falaschi quest'ultimo era dovuto partire, il venerdì, dai quarti di finale e la domenica, in semifinale, aveva conquistato la finale. Oggi il felice epilogo contro Raul Diani, il fortissimo pugile dell'Accademia Pugilistica Fiorentina, campione uscente nella qualifica Youth nel 2019. Una grande soddisfazione anche per i tecnici all'angolo del ragazzo: il Maestro Gabriele Sarti e il tecnico Alessandro Dell’Unto che cura, quotidianamente, la preparazione del ragazzo.

Come detto, è stato un match deciso sul filo di lana, in cui entrambi gli atleti hanno dato il massimo non risparmiandosi e mostrando il meglio del loro pugilato, ma la maggiore insistenza e il ritmo più elevato di Falaschi hanno avuto la meglio sulle ottime ripartenze di Diani. Per raggiungere la vittoria il pugile della società borghigiana avrebbe dovuto fare il match perfetto e c'è riuscito alla grande. Falaschi va, pertanto, a fare compagnia agli altri due compagni di squadra, Ermir Haruni e Gabriele Guidi Rontani, che avevano conquistato il podio più alto la scorsa settimana.

Nel fine settimana appena trascorso anche un'altra atleta della Boxe Mugello è stata impegnata su un prestigioso palcoscenico. Elektra Cartacci ha combattuto, a Roseto degli Abruzzi, nei campionati italiani femminili. L'avventura di Elektra si è fermata in semifinale, battuta dalla laziale Aurora De Persio, ma la giovane boxeur – appena 15 anni – ha confermato tutte le sue doti meritandosi i complimenti della coach delle Nazionali giovanili femminili, Valeria Calabrese. Ricordiamo, infatti, che Cartacci è già da due anni nel giro delle nazionali, tanto da essere stata dichiarata in pieno lockdown “atleta di interesse nazionale” ed essere autorizzata, in via eccezionale, dalla Federazione Pugilistica Italiana ad allenarsi in palestra quando a tutti gli altri era vietato. Siamo sicuri che questa sconfitta costituisca una ulteriore spinta per Cartacci che ha già dimostrato, oltre ad un notevole bagaglio tecnico, anche un carattere forte e una maturità degna di ragazze molto più adulte.

Nel frattempo l'attività quotidiana della Boxe Mugello non si ferma e prosegue in vista dei campionati regionali Élite, in cui almeno altri quattro pugili del sodalizio borghigiano saliranno sul ring. Nel frattempo sono aperti i corsi di avviamento allo sport per i bambini (dai 5 ai 12 anni) che vogliano provare la nobile arte e quelli per amatori e donne. Oltre, naturalmente, al corso per agonisti aperto ad atleti dai 13 ai 40 anni che vogliano emulare le gesta di Falaschi, Haruni e Guidi Rontani.


Lascia il tuo commento
commenti