A giugno frontiere riaperte. C'è una speranza per la MotoGp (in estate e senza pubblico?) al Mugello

Le ultime indiscrezioni della stampa di settore dopo il veloce evolversi della situazione

Altri Sport
visibility682 - lunedì 18 maggio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Valentino Rossi
Valentino Rossi © Fotocronache Germogli

C'è forse uno spiraglio per correre la MotoGp (a porte chiuse e senza pubblico, naturalmente) anche al Mugello? Secondo il sito Corsedimoto.com il fatto che, come previsto dall'ultimo decreto Conte, l'Italia dal 3 giugno riaprirà le frontiere potrebbe contribuire a salvare le tappe italiane come il Mugello e Misano (non certo nelle date originarie, ma magari più avanti nella stagione).

Nei giorni scorsi avevamo rilanciato l'intervista al supermanager della MotoGp Carlo Pernat, realizzata da Riccardo Galli su La Nazione (clicca qui), che suonava come un De Profundis verso la prospettiva che si potesse correre (in qualunque forma) al Mugello.

Ora invece, dato il velocissimo evolversi della situazione, alcuni giornali registrano questo possibile spiraglio. Ne diamo conto. Naturalmente, lo ribadiamo, si tratterebbe di gare a porte chiuse.

Ma forse i motori potrebbero tornare ad essere protagonisti al Mugello.

Lascia il tuo commento
commenti