Max Mugelli is back! Podio a Monza su Lamborghini

Altri Sport
visibility209 - lunedì 03 maggio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Max Mugelli in pista
Max Mugelli in pista © N.c.

Dopo cinque anni dall’ultima gara nel Campionato Italiano GT, Max Mugelli è tornato a Monza al volante di una vettura Gran Turismo e lo ha fatto alla grande conquistando un bel terzo posto in gara 2 su Lamborghini Huracán insieme a Lorenzo Pegoraro, difendendo i colori della Team Best Lap.

Non è stato certo un fine settimana facile per il pilota toscano: il difficilissimo circuito di Monza non è l’autodromo più indicato per prendere il feeling con una vettura nuova e con una nuova scuderia.
Ció nonostante la grande esperienza di Max Mugelli è stata decisiva nel centrare da subito un podio che rappresenta non solo un bel risultato ma anche una grande iniezione di fiducia per il futuro.

I due turni di qualifiche del primo appuntamento stagionale del Campionato Italiano GT sono caratterizzati dalla pioggia intermittente che li fa diventare una vera e proprio lotteria.
Quando tocca a Max la pista sembra asciutta, tanto che tutti i team fanno subito scendere in pista i propri piloti con gomme slick… ma la pioggia torna invece a cadere e a farne le spese è una vettura che esce violentemente di pista alla Roggia costringendo il direttore di gara a sospendere le qualifiche con bandiera rossa.

Che fare a quel punto? Montare gomme rain o continuare con le slick? La pioggia intermittente rende la scelta una vera e propria lotteria, dato che i piloti hanno solo pochi minuti di tempo per siglare il proprio giro veloce e non c’è spazio per un cambio gomme in corsa. Viene deciso di optare per le gomme rain… ma quando Max scende in pista la pioggerellina di pochi minuti prima anziché aumentare di intensità smette di cadere e la pista si asciuga velocemente.

Non c’è dunque nessuna chance per Max e per gli altri piloti che hanno scelto di montare gomme rain di competere con chi ha invece optato per gomme slick: ció nonostante Max riesce a raccogliere l’ottavo posto di categoria.
Se non bastasse, la pioggia costringe il direttore di gara a sospendere gara 1: la gara prende il via in regime di safety car, ma dopo cinque giri, con tutte le macchine in fila dietro la safety, è stata sospesa a causa della pioggia battente che ha allagato gran parte della pista rendendola impraticabile.
La gara riprende dunque la mattina del giorno successivo su pista umida, con Max che riesce a migliorare progressivamente i tempi sul giro e a concludere in una soddisfacente sesta posizione di classe.

Partiti dall’ottavo posto in griglia in gara 2, sia Max Mugelli che Lorenzo Pegoraro (grazie anche all’esperienza accumulata poche ore prima) sono protagonisti di una bella serie di sorpassi che li porta al traguardo in quarta posizione, ma a causa della penalità di un minuto inflitta ad uno degli avversari che li precedeva, si “trasforma” in un bel podio che ripaga il pilota toscano del gran lavoro svolto per tornare al volante di una vettura GT.

Max Mugelli
“Dopo cinque anni dall’ultima apparizione del Campionato Italiano GT sono davvero orgoglioso e felice di essere ritornato al volante di una vettura GT e soprattutto di avere subito centrato il podio! Si tratta di un ottimo risultato che considero un bel punto di partenza per il proseguo del campionato.
Quando si inizia una nuova stagione a bordo di una nuova vettura, con un nuovo team e un nuovo compagno di squadra la strategia migliore è quella di accumulare più chilometri possibili, senza commettere errori, per iniziare a costruire un buon feeling sia all’interno della scuderia che all’interno dell’abitacolo.
Posso tranquillamente dire di avere centrato l’obiettivo e il podio che è arrivato in gara 2 lo conferma!
Non è semplice esordire su una vettura come la Lamborghini in una pista velocissima come Monza: ho preferito dunque guidare con intelligenza per portare la vettura al traguardo in entrambe le gare e accumulare chilometri preziosi. Devo aggiungere che la pioggia ha reso tutto più complicato, rendendo le qualifiche una vera lotteria e impedendoci di disputare gara 1 al sabato come prevedeva il programma.

Sono stato assolutamente d’accordo con il direttore di gara che ha deciso di sospendere gara 1 al sabato a causa della pioggia incessante e riprogrammarla la domenica mattina, vista la abbondante precipitazione non l’avrei fatta neppure partire, troppo rischioso. Basti pensare che le vetture andavano in aquaplaning già a bassa velocità dietro la safety car! In gara 1 su pista in alcuni tratti ancora umida, con gomme slick, ho fatto estrema attenzione a non commettere errori ma migliorando con costanza i tempi sul giro. Il sesto posto finale ci ha dato buone indicazioni e la giusta fiducia per spingere ancora oltre nella seconda gara.
Al via di gara 2 sono scattato bene ma l’ingresso della safety car a causa di un incidente ha congelato le posizioni per alcuni giri. Al restart mi sono incollato agli scarichi della Porsche di La Mazza che purtroppo mi ha fatto perdere dei secondi preziosi perché sono riuscito a superarlo solo qualche giro più tardi: con pista libera poi ho inanellando un paio di giri veloci prima del cambio. Al cambio pilota, provato sino a notte la sera prima, siamo stati rapidissimi, anzi anche troppo perché abbiamo preso una penalità di 0.8 secondi. Lorenzo poi è stato veloce e bravo a proseguire la rimonta e terminare in una meritata terza posizione di classe!

Si tratta di un ottimo risultato che ci da molta fiducia in vista della prossima gara. Sappiamo che abbiamo ancora molto lavoro da fare: sia per il team che per noi piloti la vettura à ancora tutta da scoprire e sono certo che potremo migliorare nel corso del campionato. Sono convinto che a Misano potremo puntare ancora più in alto.
A margine di questa gara inoltre sono stato invitato alla presentazione ufficiale del Campionato E-STC Series, il primo campionato Super Turismo Elettrico al mondo con vetture derivate dalla serie. Il campionato vedrà schierate inizialmente al via le vetture Tesla Model 3 ma sarà in futuro aperto anche ad altre case costruttrici. Insieme al Team Best Lap e grazie al supporto di Y3K sarò al via anche di questo nuovo campionato che inizierà a metà luglio da Imola. Sono affascinato da questa nuova avventura professionale e non vedo l’ora di provare la vettura in pista”

Lascia il tuo commento
commenti