C'era una volta al Mugello. Correva l'anno 1995. Arrivano i bolidi internazionali da 'Turismo'

Al volante della Alfa 155 c'era Alessandro Nannini

Altri Sport
visibility310 - domenica 07 marzo 2021
di Alessandro Morandi
Più informazioni su
La 155 di Nannini
La 155 di Nannini © Alessandro Morandi

Questa volta torniamo al 1995, con la gallery dedicata alle prime due gare dell’ ITC International Touring Car, di scena al Mugello il 21 Maggio 1995. Accompagna la galleria la pubblicazione ufficiale (di allora, naturalmente) dell’ Autodromo del Mugello, curata da Riccardo Benvenuti.

Accadeva nel 1995:
Al Mugello il battesimo della serie internazionale per vetture Turismo - Itc Mugello Cup

Per il secondo anno consecutivo le vetture della Divisione 1, le turismo 2,5 litri, protagoniste anche nel turismo tedesco, si sottopongono ad una vera e propria "prova del fuoco" in Italia.

L'anno scorso le affascinanti D1 (o Classe1 come vengono chiamate in molti paesi europei) ed i velocissimi piloti capaci di esaltarne le prestazioni, si erano esibiti in una "prima" al Mugello per un particolarissimo e sportivo omaggio ai suoi protagonisti italiani: all'Alfa Romeo, campione allora in carica ed ai suoi piloti.

Ed il pubblico (28.000 spettatori, record assoluto del circuito toscano per quanto concerne le gare automobilistiche) aveva accolto alla grande l'invito rivoltogli con un entusiasmo tale da contagiare l'Itr, le case partecipanti (Alfa, Mercedes, Opel), gli stessi piloti generando in tutti la convinzione che la spettacolarità ed il fascino della categoria meritassero un palcoscenico internazionale.

E in questo ambito che si è concretizzata questa legittima aspirazione con la creazione dell'ITC (International Touring Car), serie internazionale per vetture turismo riconosciuta dalla Federazione Internazionale dell'Automobile.

E la nuova categoria non è un progetto iconoclasta che si vuole ergere contro altre specialità, ma il naturale sbocco di una storia di successo, quello della più apprezzata categoria per vetture derivanti dalla serie.

Vetture in cui il pubblico si può immediatamente identificare grazie alla corrispondenza anche visiva tra il modello impegnato in gara e quello acquistabile in ogni concessionaria.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti