Boxe Mugello: "Successo per gli incontri sul ring di Piazza del Popolo"

Altri Sport
visibility267 - martedì 14 settembre 2021
di Redazione
Più informazioni su
Una delle foto della serata
Una delle foto della serata © Boxe Mugello

E' stato un vero spettacolo sportivo, agonisticamente esaltante e tecnicamente interessante, quello a cui hanno dato vita i 26 pugili impegnati nello scorso fine settimana a Borgo San Lorenzo nelle tre serate organizzate dalle Boxe Mugello in Piazza del Popolo. Il venerdì e la domenica otto dei migliori pugili del sodalizio mugellano hanno affrontato gli atleti di una rappresentativa polacca, buona parte dei quali nel giro della nazionale biancorossa. Da registrare la doppia vittoria di Ermir Haruni, Gabriele Falaschi e Alessandro Valori, mentre Leonardo Sarti, contro un avversario estremamente scaltro e scorbutico, ha portato a casa una vittoria ed un pari. Ottimo debutto anche per Alessio Buonamici che, nonostante le due sconfitte contro un avversario più esperto, ha mostrato enormi potenzialità. 

Il sabato, invece, si è svolta una serata interregionale, con atleti provenienti dall'Emilia e dal Veneto, nella quale risalta la vittoria di Mattia Buonamici in un match difficile con Antonio Villani (Calcio Storico Parte Rossa) e l'ottima prestazione di Juri Balla contro Mattia Palermo (Global Gym) conclusasi con un verdetto di sconfitta ai punti, di misura, che fa ben sperare per il giovane atleta agli ordini del tecnico Gabriele Sarti.

Le tre serate sono state anche un grande successo di pubblico, con centinaia di persone che hanno assistito in modo appassionato ai combattimenti nell'ambito della manifestazione Vivi lo sport. Con la la Boxe Mugello, spiegano dalla società, che "Punta a confermare il proprio ruolo di leader in Toscana e tra le prime dieci società in Italia". 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • gianfranco ha scritto il 20 settembre 2021 alle 11:24 :

    E' uno sport(?) agonistico ke andrebbe eliminato! Non capisco ke soddisfazione ci possa essere a dare e prendere pugni in testa procurando traumi alla massa cerebrale ke il più delle volte sono irreversibili. Eppure la storia insegna quale fine fanno o hanno fatto svariati pugili. Rispondi a gianfranco