II fenomeno del gioco d’azzardo in Mugello: qual è la situazione?

Saverio Zeni

II fenomeno del gioco d’azzardo in Mugello: qual è la situazione?

II fenomeno del gioco d’azzardo in Mugello: qual è la situazione?
15/06/2018

Sono stati tanti negli anni i tentativi da parte dei cittadini del Mugello di sensibilizzare e combattere la situazione del gioco d’ azzardo, sempre più dilagante così come in ogni parte della Toscana e dell’Italia in generale. Molti cittadini si sono mostrati, nel corso del tempo, sempre più sensibili a una problematica non li riguarda direttamente, ma che si fa sempre più intensa e pericolosa. Tuttavia, il regolamento del comune di Barberino di Mugello propone, in merito, delle norme specifiche.

Problema del gioco d’azzardo in Mugello: la risposta dei cittadini

Nel momento in cui si è avvertita una reale difficoltà, i cittadini del Mugello hanno risposto con la loro presenza. La sensibilità intorno al fenomeno del gioco d’azzardo non è mai mancata, ma negli ultimi anni si è fatta più intensa, anche a dimostrazione del fatto che questo – almeno non per tutti – non è un fenomeno socialmente accettato. Nel 2017, ad esempio, due sono stati gli eventi degni di nota, che hanno fatto riflettere tutte le istituzioni e le autorità competenti.

Il primo è stato il seminario, tenutosi a Vicchio, sulla dipendenza dal gioco d’azzardo. Esso ha visto la partecipazione della polizia municipale Unione Mugello, che ha avuto modo di rapportarsi a un dibattito sulla natura della ludopatia, le attrezzature da gioco e altri argomenti affini. L’altro evento è stato il flash mob, tenuti in più città della Toscana (come Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo e la stessa Firenze) che ha visto una folta partecipazione da parte dei cittadini, guidati dal motto “Scommettiamo su di noi”.

Il regolamento sul gioco d’azzardo a Barberino di Mugello

Andando più nel pratico, la regolamentazione in merito del comune di Barberino di Mugello è più che specifica, e legata a diversi comportamenti e situazioni. Innanzitutto si parla delle dichiarazioni e delle certificazioni di possesso per sale giochi, casinò e apparecchiature specifiche sempre legali come i casino online aams su Casinoonlineaams.com. Quanto, invece, all’ubicazione: le sale giochi non possono essere poste nel centro storico del comune; devono essere vincolate dal  D. Lgs. relativo al Codice dei Beni Culturali; devono essere dotati di un solo piano; e, soprattutto, devono essere posti a distanza considerevole da luoghi sensibili, come scuole, ospedali, sedi operative e luoghi di culto.

Pena sanzioni e multe, i locali devono essere assolutamente dotati di avvertimenti specifici relativi alla dipendenza dal gioco d’azzardo e non devono fare pubblicità tramite insegne, cartelloni pubblicitari o scritte come “Casinò” o “Casa da gioco”.

Saverio Zeni


Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA