In Norvegia. Cronaca e foto del ‘viaggio di un sogno’ di Stefano e Paola

Redazione OK!Mugello

In Norvegia. Cronaca e foto del ‘viaggio di un sogno’ di Stefano e Paola

In Norvegia. Cronaca e foto del ‘viaggio di un sogno’ di Stefano e Paola
17/08/2014

stefano-paola-norvegia-Isole Lofoten - Hov -Midnight sun

Due affezionati lettori di OKMugello, Stefano Manni e Paola Barletti, ci hanno inviato un bel servizio fotografico ed un piccolo reportage che testimonia la realizzazione del viaggio tanto sognato.

Un ricordo del nostro viaggio in Norvegia: finalmente abbiamo realizzato questo sogno.

(01 – 12 Luglio 2014).  Abbiamo volato fino a Oslo,  tranquilla e piacevole città con la sua passeggiata lungo l’Aker Brygge, il vecchio porto commerciale dove i vecchi docks hanno lasciato il posto ad accoglienti locali. La via principale è interrotta da giardini spaziosi e su di essa si affacciano il Parlamento, il Teatro, la biblioteca nazionale e il Palazzo Reale.

Da Oslo ci siamo diretti a Bergen utilizzando vari mezzi: treno, traghetto e pullman; attraverso paesaggi spettacolari e una vegetazione rigogliosa di betulle, pini e abeti ma anche steppe e ghiacciai.  Durante lo spostamento abbiamo fatto sosta con pernottamento a Flam, pittoresco paesino all’estremità meridionale dell’Aurlandsfjord, un braccio dell’imponente Sognefjord. Qui siamo arrivati da Myrdal con la Flamsbana, la linea ferroviaria che con un dislivello di quasi 1000 mt. su 20 km. di lunghezza, corre tra precipizi, ghiacciai e grandiose cascate.

Arrivati a BERGEN, seconda città della Norvegia che con il Brygge ci ricorda il suo glorioso passato di capitale della Lega Anseatica.  Molto pittoresca e vitale anche per il Mercato del pesce e per i suoi vicoli che offrono piacevoli scorci sul mare.

Da Bergen abbiamo attraversato l’Osteroyfjord godendo dal traghetto di una vista mozzafiato, catturati dall’imponenza della natura.

Abbiamo poi volato, passando da Bodo, sopra il Circolo Polare Artico, fino alle ISOLE LOFOTEN. Arcipelago di piccole isole con le montagne a picco su un mare cristallino, famose per la pesca dello stoccafisso e caratteristiche per i villaggi di pescatori con le loro piccole casette rosse (rorbu), dove anche noi abbiamo soggiornato.

Sicuramente ci siamo lasciati coinvolgere dal fascino del grande Nord, una vacanza che rimarrà impressa nei nostri cuori, per certi aspetti unica come il fatto di non aver visto il buio per 12 notti e aver goduto dello spettacolo che offre il “sole di mezzanotte”…

Stefano e Paola Manni

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

Tag:

2 commenti

  1. ALDO GIOVANNINI ha detto:

    CARI AMICI,HO LETTO CON INTERESSE IL VOSTRO VIAGGIO IN NORVEGIA. SE LO AVESSI SAPUTO, VI AVREI DATO UNA LETTERA DA CONSEGNARE ALLA FAMIGLIA HOEBEKE ABITANTE A DROBAK VICINO AD OSLO, PER UN SEMPLICE MOTIVO. NEL SETTEMBRE 1999, LA FAMIGLIA DI PETER HOEBEKE COMPOSTA DALLA MOGLIE ELEN E DALLE PICCOLE FIGLIE ELISABETH E STEPHANIE , GIUNSERO A BORGO SAN LORENZO PER VISITARE VILLA BROCCHI DOVE NEL 1521 SER PIETRO DA LUTIANO, LASCIO’ IL MUGELLO, PER ANDARE AD ABITARE, DOPO AVER ACQUISTATO UNA GRANDE CONTEA, PRIMA IN OLANDA POI IN NORVEGIA. EBBENE CONOSCEMMO QUESTA FAMIGLIA, ABBIAMO AVUTO UN LUNGO EPISTOLARIO, SCRIVEMMO IL TUTTO SU UN SETTIMANALE. INSOMMA IL SIGNOR PETER E’ UN LONTANISSIMO DISCENDENTE DELLA NOBIL FAMIGLIA DA LUTIANO DI BORGO SAN LORENZO.CHISSA’ LA FELICITA’ AVREBBERO AVUTO NEL TROVARSI DAVANTI UNA FAMIGLIA DI BORGO SAN LORENZO,GEONEOLOGICAMENTE PARLANDO,LA TERRA DEI LORO AVI. SALUTONI DALL’AMICO ALDO

    1. Stefano Manni ha detto:

      Grazie Aldo,
      come suol dirsi …. “il mondo è piccolo”! Può darsi che in un prossimo futuro torneremo a Oslo (francamente con i volo low-cost è una città che merita di essere vista, non fosse altro per i musei che ospita) per cui ti faremo sapere. Prometto che ti informeremo del prossimo viaggio in modo da sapere se hai qualche persona da “contattare”. Saluti,
      Stefano

Comments are closed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA