Isole Covid-Free? Lettera di un lettore: Saremo in grado di gestirle? O diventeranno dei focolai?

Lettera di un lettore: 'E' già successo la scorsa estate con una grande isola...'

Redazione Pensieri, parole e riflessioni ai tempi del Covid-19
visibility369 - OkMugello - lunedì 12 aprile 2021
Isola Covid Free
Isola Covid Free © N.c.

La riflessione di un lettore sulle isole Covid Free per il turismo estivo:

Bene. 
Così, dopo i salta la fila e le lobbies vaccinate prima di anziani, fragili e, a dire il vero, anche prima di tutta quella fascia di popolazione che ha permesso all'Italia di sopravvivere durante il lock down vero della scorsa primavera (commesse dei supermercati, operai delle industrie rimaste aperte in virtù del codice Ateco, camionisti, autotrasportatori ed ultimi ma non ultimi farmacisti e quant'altro), ora i sindaci del numeroso arcipelago italiano cominciano a battere i piedi rivendicando la priorità nella campagna vaccinale. 

Lo scopo sarebbe in teoria condivisibile. Combattere la spietata concorrenza di Spagna e Grecia sul turismo covid free e rimettere in moto l'economia. Ma, ragazzi, siamo in Italia, ricordiamocelo! Il turismo covid free presuppone, oltre alla vaccinazione di massa degli isolani, che siano covid free anche gli ineffabili vacanzieri. 

E qui casca l'asino. Ce li vedete sindaci, vigili urbani, albergatori e via dicendo, delle nostre isole incantate, storcignare la bocca e fare gli stucchi se un gruppo di turisti in arrivo non riesce a dimostrare di essere vaccinato o non ha un tampone negativo fatto di fresco? Io no. 

Anzi mi sembra di sentire: venite, venite, non vi preoccupate, ci pensiamo noi... Risultato: tempo 10 giorni la paradisiaca isola covid free diventa un enorme focolaio. 

Ricordo una cosa molto simile accaduta la scorsa estate in una delle due nostre isole maggiori. Ma il turismo? Ebbene guardiamo il Regno Unito. 
Il turismo si fa all'interno dei confini nazionali. 
Daniele 

Lascia il tuo commento
commenti