Nascere al tempo del Covid. Benvenuta Ginevra

Redazione Pensieri, parole e riflessioni ai tempi del Covid-19
visibility1826 - OkMugello - martedì 17 novembre 2020
Nascita
Nascita © N.c

Una bellissima lettera da parte di un padre mugellano: Figli di un dio del Covid. E cosi sei venuta alla luce, in un nuvo lockdown… già, perché siamo in zona rossa ma non cambia molto rispetto a quel fatidico 21 Marzo, quando il test di gravidanza a svelato la tua presenza.

Siamo venuti a conoscenza di te proprio quando l'Italia intera si è fermata, proprio quando mia moglie indebolita dalla febbre, non riusciva ad avere un tampone che avrebbe scongiurato il peggio e ci avrebbe fatto vivere l'evento in maniera diversa, proprio quando centinaia di persone perdevano la vita per colpa di quel mostro che ci ha invaso la vita modificando gli usi e i costumi che caratterizzavano le nostre vite.

Ma tu continuavi a crescere, inconsapevole di tutto quello che accadeva fuori pronta a nascere e a dare vita al tuo primo respiro senza mascherina. In questi nove mesi è successo di tutto; siamo usciti dalla fase uno e poi due e poi tre. siamo pure riusciti ad andare al mare. Poi tutto è peggiorato, e le nostre paure di vivere la nascita proprio in un'altra chiusura, si sono piano piano avverate.

E adesso? E adesso vieni alla luce in questo mondo di mascherine e gel igienizzante, in questo mondo fatto di “distanze”, di asporto e assembramenti, in questo mondo fatto di rinunce e passeggiate controllate. Questo è il nostro mondo per adesso!! E forse non sarà migliore di quello che ti ha ospitato in questi nove mesi. Ma ti prometto, anzi ti promettiamo che faremo di tutto per rendertelo magico e pieno di amore

Benvenuta Ginevra
17/11/20

Lascia il tuo commento
commenti